ANTONIO PIANELLI

ifattidiNapoli Il quotidiano della Terza Metropoli Italiana
 Diffondi questo profilo
 

"L'ITALIA È UN PAESE INCIVILE CON I DISABILI. UN ESEMPIO PER TUTTI L'OSPEDALE MONALDI

In un Paese civile non staremmo nemmeno davanti al pc a scrivere queste righe. In un Paese caritatevole e misericordioso, anche. Ed invece l’Italia è la Nazione dei burocrati, delle scartoffie, delle opere incompiute, del politically incorrect, del “io penso a me e Dio a tutti”. Il tema dei disabili è sempre molto caro e “toccante”, almeno a parole certo. Tante, tantissime le iniziative nei confronti di queste fasce considerate più deboli ma, in soldoni, si fa poco o nulla per poter anche agevolare situazioni anche decisamente complicate. Come sempre accade nel nostro Paese i diritti non vanno di pari passo con la gentilezza e sono quindi necessarie disposizioni chiare ed inequivocabili. La politica si prenda le sue responsabilità considerato come dal 1998 sono stati presentati solo disegni di legge e di modifiche delle stesse attualmente vigenti ma a tutt’oggi è ancora tutto affidato alla gentilezza e sensibilità delle persone che, spesso – fin troppo – viene a mancare. Parcheggi dedicati,... Continua a leggere

Apri
 

VACCINI MRNA: TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE

La vaccinazione anti COVID-19 con vaccini mRNA: un po’di luce sulle ombre. A meno di un anno dall’inizio della pandemia da COVID-19, nonostante la fortuna di avere a disposizione un vaccino efficace e con effetti collaterali scarsi e superabili, ancora non se ne riesce a trasmettere il vantaggio a tutti. Il fatto che con il vaccino a mRNA siano già stati vaccinati milioni di operatori sanitari, il presidente Biden, la regina d’Inghilterra e persino il Papa, non ha ancora convinto della superiorità di questa scelta rispetto al rischio di contrarre la malattia. Cominciamo a fare un po’ di chiarezza CERTA relativamente ai vaccini ad RNA messaggero. Prima di tutto la sperimentazione per avere questi vaccini parte da studi che sono iniziati già nella primavera del 2020. Questi relativamente “pochi” mesi sono bastati per la numerosità del campione e per la qualità delle risorse impiegate. E’ stato possibile, quindi, realizzare uno studio di grandi dimensioni, sufficiente per dimostrare l’efficacia... Continua a leggere

Apri
 

COVID-19, LA PANDEMIA DEL XXI SECOLO. IL PUNTO DE IFATTIDINAPOLI CON IL PROF. BRUNO GENTILE

Bruno Gentile, 63 anni, noto clinico medico ed igienista, già in passato consulente scientifico in numerosi tavoli tecnici, scientifici ed istituzionali. Attualmente ricopre l’incarico di Direttore del Dipartimento per la Tutela della Salute di A.S.S.O. (Associazione Sindacale Solidale Organizzato), Realtà Nazionale ed Internazionale che raggruppa Federazioni e Confederazioni. Esperto nel campo della prevenzione primaria, si è reso estensore e promotore di un rinnovato modello di approccio alla salute individuale, da lui denominato “Prevenzione Primaria Integrata”, che integra, tra l’altro, tradizione clinica e progresso scientifico, ponendo sempre al centro la Persona nella sua globalità e nel contesto ambientale di vita. Buongiorno Prof Gentile, Le diamo il benvenuto su ifattidiNapoli. Lei è stato molto apprezzato e seguito sui social, attraverso articoli interviste e commenti, per la chiarezza espositiva e per l’alta visione scientifica con la quale si è sempre presentato, tenendo... Continua a leggere

Apri
 

"NEL DECLINO DELLA POLITICA SOLO I CITTADINI POSSONO E DEVONO CAMBIARE NAPOLI" DI VINCENZO

Napoli si avvicina al rinnovo del consiglio comunale. La città, purtroppo, ha vissuto almeno negli ultimi vent’anni di attese vane e di un fantomatico rinascimento che poi è diventato un vero album dei ricordi, una sorta di ultima spiaggia che trova conferma in maniera plastica nell’incapacità delle forze politiche tradizionali di elaborare programmi realizzabili e soprattutto di rinnovamento della classe dirigente. I napoletani, addirittura, hanno assistito a forze politiche che sono ricorsi ai tribunali per definire il proprio destino. Nel frattempo la città, quella che ogni giorno si sveglia e guarda al suo futuro, solo tra qualche giorno saprà se il Consiglio Comunale rimarrà in carica fino alla scadenza naturale oppure verrà commissariata. Argomento che ai cittadini ormai importa poco o nulla. I napoletani, difatti, non amano i bollettini quotidiani che riportano i comportamenti di singoli esponenti politici, talvolta poco decorosi, che non fanno altro che confermare il degrado... Continua a leggere

Apri
https://www.my101.org/altro-profilo.asp?u=131