toni andreetta

 

Teatro in quarantena...disagio e opportunità del digitale

Di Toni Andreetta. Il digitale, contrariamente a quanto pensano molti teatranti, potrebbe rivelarsi uno strumento strepitoso per aumentare e sedurre nuovo pubblico lontano dalla sala di rappresentazione anche dopo l’emergenza. Bisogna però comprendere che nel caso di un impiego digitale gli artisti dovranno sperimentare nuovi modelli espressivi e non limitarsi a filmare gli spettacoli senza una adeguata ricerca editoriale. In altri termini non accontentarsi di riprendere lo spettacolo con una telecamera, mandandolo in streaming in diretta o in differita su youtube o facebook. Si tratta di rivoluzionare tutto il paradigma tecnico di strutturazione dello spettacolo, dalla messa in scena alla fase di ripresa e regia in un’ottica totalmente diversa dallo spettacolo dal vivo tradizionale. Ad oggi il mondo dello spettacolo ha per lo più impiegato il digitale come ripresa dello spettacolo dal vivo teatrale tradizionale. Ovviamente bisogna altresì ammettere che il teatro è una forma espressiva... Continua a leggere

Apri
 

Coronavirus e teatro

Di Toni Andreetta. Contrariamente a quanto annunciato dal Governo Draghi pochi giorni fa, visto l’andamento della pandemia con tutta probabilità i teatri e i cinema rimarranno chiusi anche dopo il 27 marzo 2021. Intanto dobbiamo subito dire che Turismo e Cultura non saranno più un unico ministero ma separati in due dicasteri (si sono separati e riuniti molte volte negli ultimi decenni, spesso per aumentare i posti a tavola dei politici) Franceschini comunque resta titolare della Cultura, quindi per il settore del teatro e dello spettacolo dal vivo forse non cambierà molto. Considerando che, nell’ambito dei beni culturali materiali o immateriali, i padri costituenti hanno adottato il preciso indirizzo di assumere, tra i compiti essenziali dello Stato, la promozione, lo sviluppo e l’elevazione culturale della collettività, possiamo sintetizzare che tutta la problematica giuridica del bene culturale si pone in relazione alla libertà della cultura. Libertà proclamata dall’art. 33, comma 1

Apri
https://www.my101.org/altro-profilo.asp?u=161