Daniele

Cofondatore di 101. Designer. Amo scolpire il marmo, la fotografia, il piano, la moto, la Libertà!
https://www.danieletoesca.com
 Diffondi questo profilo
 

Come la direzione presa cambierà il destino dell'umanità e la nostra vita quotidiana entro il 20

"Dalla mia torre di avvistamento lancio, in tutti i modi, segnali d'allarme e qualche anti-virus. Se non avessi qualche speranza lascerei perdere" (Gianluca Magi).

Apri
 

Nicola Di Bari - Sai che bevo, sai che fumo

Se tu cerchi un uomo bello non guardare me perche' non ho questa virtu' se lo cerchi ricco affascinante non son io non ho brillato neanche un giorno in vita mia Non aprire mai le braccia a un tipo come me e tanto meno il cuore tuo sai che ascolto solo i sensi e non i sentimenti percio' bambina non bruciarti adesso sai la verita' Sai che bevo sai che fumo sai che gioco anche con l'amor sai che sono un egoista un incosciente prepotente nella vita come nell'amor Verra' forse il giorno che qualcuno scrivera' parole

Apri
 

Un semplice grillo

Una delle mie passioni: la macrofotografia. "Il grillo dei campi e il grillo del focolare di John Keats" Mai la terrestre poesia non muore. Quando tutti gli uccelli al solleone vengono meno e stan nascosti in mezzo la frescura degli alberi, una voce corre di siepe in siepe intorno al prato su cui appena passò rasa la falce: è del grillo dei campi, il capintesta nel tripudio d'estate, mai godere non cessa, perché quando a giuochi è stanco posa con agio sotto una grata erba. Fine non ha la poesia terrestre. D'inverno, in una sera solitaria, quando il silenzio è opera del gelo, strepe fuor della stufa il suon del grillo del focolare che col caldo sempre viene crescendo, e a uno che smarrito a mezzo sta fra sonno e veglia, il canto par del grillo dei campi ai colli erbosi.

Apri
 

Nastavshevs / Lubennikov - M. Kuzmin "Iznemog"

Progetto musicale in collaborazione del regista Vladislav Nastavshevs e del compositore Ivan Lubennikov - indie, synth-pop sui versi dei poeti russi del XX secolo. L’intero album è qua: https://band.link/8JBij

Я изнемог, я так устал. О чем вчера еще мечтал, Вдруг потеряло... Continua a leggere

Apri
 

“Luna”

La foto non è granché, ma a sinistra in alto della Luna c’è Capella (Auriga), sembra una sola stella ma in realtà è un sistema stellare di quattro stelle in due coppie di binari. A destra della Luna si può osservare Aldebaran (il seguace) di colore arancione, che rappresenta gli occhi della costellazione del Toro, ossia colei che segue le Pleiadi o le Sette Sorelle. ... “Luna” Curvi petali di rose in ventiquattr’ore, sbocci gigli impauriti, doni vista a civette cieche, curi l’acqua, congeli cuori. Tra le tue braccia di pietra s’impigliano occulti sorrisi, tremuli sepolcri, dolori imperdonabili. Tu, nella nebbia cammini bagnata da angosce, dondolandoti in silenzi, biechi; disseti le nostre strade, indecise. Tu, magnetica schiava dell’universo, con i tuoi occhi assennati, cupi, ti nutri della nostra forza. Tu, assente, distante, lamentandoti della tua nuova e di aneliti infiniti, consumi terre e prosciughi mari. Tu, come colonna di cristallo eterno, etereo, fredda e cerulea... Continua a leggere

Apri
 

Free Like a Wind

Per gli amanti della scrittura con la luce, una buona foto fatta un paio di anni fa sul calare della sera...

Apri
 

Alok, Bruno Martini feat. Zeeba - Hear Me Now (Official Music Video)

Ma quanto è bello questo video!!!

I know you'll get stronger. When you get older, oh. Just don't shrug your shoulders. When you get older, oh. Things aren't easy. So just believe me now. If you can keep it cool now. And never make a sound. All the lights will guide the way. If you get to hear me now. All the fears will fade away. If you get to hear me now. If you get to hear me now. If you get to hear me now. Leave excuses aside. Speak out your mind, oh. And don't let it slide. You're not always right, no. Things aren't easy. So just believe me now. Don't... Continua a leggere

Apri
 

Come formattare il disco rigido (HD o SSD), oppure cancellare lo spazio libero del proprio Apple Mac?

Innanzitutto è bene non dimenticare di eseguire il backup di tutti i file importanti che desideri conservare prima di cancellare un disco.  Vi sono innumerevoli motivi perché si debba cancellare il proprio disco rigido: - Stai vendendo un vecchio Mac o un disco rigido usato. 
- Lavori con accordi di non divulgazione top secret.
 - Vuoi essere sicuro che i tuoi dati cancellati siano davvero spariti.  
 Se hai intenzione di vendere il tuo Mac, allora è meglio cancellare l’intero Disco Rigido. In questo caso dovrai prima eseguire l'avvio da macOS Recovery. Come si fa? - Accendi il Mac e premi rapidamente Comando (⌘) e R. Quando vedi un logo Apple o un globo rotante, rilascia i pulsanti. - Se viene richiesto di inserire una password, questa sarà la password dell'account amministratore principale. - Poi apparirà la schermata delle utility macOS, seleziona Utility Disco. - Una volta aperto, seleziona Visualizza nel menu in alto e scegli Mostra... Continua a leggere

Apri
 

Internxt Drive

Per chi come me è appassionato di crittografia e usa servizi online di archiviazione, con dimostrazione a conoscenza zero (zero-knowledge), deve assolutamente provare Internxt Drive. A differenza di servizi quali Sync, Tresorit o pCloud, Internxt Drive aggiunge un ulteriore livello di anonimato, grazie alla frammentazione e la distribuzione dei file crittografati lato client, che vengono però distribuiti su vari server in tutto il mondo. Questa novità aumenta in modo esponenziale la sicurezza, facendo in modo che un server non detenga mai il file completo. Per anni mi sono servito di Sync, ma viste le caratteristiche uniche di questo sistema ho deciso di spostare i miei file su Internxt Drive. Gratuiti 2 GB di prova e usando questo collegamento ci verranno accreditati 5 € ad entrambi, non appena attiverete il vostro account. Io lo consiglio, lascio qui sotto il link per l’iscrizione gratuita: ... Continua a leggere

Apri
 

L'alfier nero di Arrigo Boito (1867).

“L’alfier nero”, pubblicato su rivista nel 1867, è un racconto dell'autore italiano Arrigo Boito (Padova, 24 febbraio 1842 – Milano, 10 giugno 1918), che è stato un letterato, librettista e compositore italiano. Arrigo Boito è noto soprattutto per i suoi libretti d'opera, considerati tra i massimi capolavori del genere, e per il suo melodramma "Mefistofele". * * * * * * * Chi sa giocare a scacchi prenda una scacchiera, la disponga in bell'ordine davanti a sé ed immagini ciò che sto per descrivere. Immagini al posto degli scacchi bianchi un uomo dal volto intelligente; due forti gibbosità appaiono sulla sua fronte, un po' al di sopra delle ciglia, là dove Gall mette la facoltà del calcolo; porta un collare di barba biondissima ed ha i mustacchi rasi com'è costume di molti americani. È tutto vestito di bianco e, benché sia notte e giuochi al lume della candela, porta un pince-nez affumicato e guarda attraverso quei vetri la scacchiera con intensa... Continua a leggere

Apri
 

Cos’è il Jazz?

È l’espressione più intima di noi stessi. Ognuno di noi ha un linguaggio, che può esprimere a parole, con la musica, con la pittura, la scultura, semplici gesti, o… non esprimerlo affatto! Sì, anche il silenzio fa parte di noi stessi e quello che circonda il nostro Essere. Nella musica, ad esempio, è più difficile ascoltare che suonare. E questo i grandi musicisti lo sanno bene. Solo pochi riescono a suonare, nel silenzio… Quando impari o fai tua una tecnica per esprimere qualcosa di speciale, in quel preciso momento, stai donando al mondo qualcosa di te, e chi riceve questo dono deve avere la delicatezza di accogliere nel suo Cuore quello che stai esprimendo, avendone cura, per sempre.

... Continua a leggere

Apri
 

Bill Evans, Scott LaFaro e Paul Motian - Waltz For Debby

Correva l’anno 1959, quando Bill, il contrabbassista Scott LaFaro e il batterista Paul Motian diedero vita ad uno dei più incredibili trio della storia del Jazz. Per quanto il mio giudizio sia di parte, il migliore di sempre. Assieme incisero cinque dischi in soli due anni. Questo sodalizio s’interruppe dieci giorni dopo il 25 giugno 1961, quando i tre registrarono al leggendario 'Village Vanguard' di New York, le canzoni che furono raccolte in due magnifici album: 'Waltz for Debby' e 'Sunday at the Village Vanguard'. Il 3 luglio, LaFaro suonò il suo ultimo concerto a Newport, con il leggendario sassofonista Stan Getz. Due giorni dopo visitò la madre a Ginevra, la quale tentò innumerevoli volte di convincerlo a non partire così presto. Ciò malgrado Scott rifiutò, perché voleva tornare in fretta a New York. Nelle prime ore del 6 luglio, Scott LaFaro e l’amico Frank Ottley, morirono uscendo fuori di strada con la loro auto, che si schiantò contro un albero

... Continua a leggere

Apri
 

Bill Evans - Like Someone in Love

101 caratteri sarebbero insufficienti a descrivere la maestria, il cuore e il talento del più grande pianista Jazz della storia. Ascoltiamo in silenzio e lasciamoci cullare dalle sue dolci armonie…

Apri
https://www.my101.org/altro-profilo.asp?u=3