Lauradimaggio

 

La cooperazione militare tra Giappone e Stati Uniti nello spazio

È importante notare che rappresentanti di alto rango degli Stati Uniti hanno costantemente fissano nella mente del pubblico giapponese l'inevibilità della militarizzazione dello spazio vicino alla Terra. Questo sta accadendo, ovviamente, nel conteste di potenziale aggressione cinese. Nel edizione d'affari " Nikkei " di settembre è stato pubblicato un'intervista con il comandante di US Space Force John Raymond. Secondo lui, la crescita coerente dell'importanza dello spazio vicino alla Terra " nella lotta competitiva delle grandi potenze " nel prossimo futuro potrebbe transformarlo in un nuovo teatro di operazioni militari. Collegando la stabilità del funzionamento dell'economia e della sfera informatica con la sicurezza dei satelliti spaziali posti in orbita, il militare di alto rango ha notato l'importanza di collegare persone che pensano allo stesso modo per " garantire la libertà e la difesa dello spazio ". A titolo di esempio,... Continua a leggere

Commenta
 

Riace: Lucano condannato a 13 anni e due mesi

L'ex sindaco di Riace, Domenico Lucano, è stato condannato a 13 anni e due mesi di reclusione nel processo "Xenia", svoltosi a Locri, in Tribunale, sui presunti illeciti nella gestione dei migranti. La sentenza condanna Lucano a quasi il doppio degli anni di reclusione che erano stati chiesti dalla pubblica accusa (7 anni e 11 mesi). Lucano era imputato di associazione per delinquere, abuso d'ufficio, truffa, concussione, peculato, turbativa d'asta, falsità ideologica e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. La sentenza è stata letta dal presidente del Tribunale di Locri, Fulvio Accurso, dopo una camera di consiglio che si è protratta per quattro giorni. L'inchiesta sull'ex sindaco di Riace è stata condotta dalla Procura della Repubblica di Locri, con indagini delegate alla Guardia di Finanza. Nell'ottobre del 2018 Lucano fu anche posto agli arresti domiciliari dalle fiamme gialle con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione... Continua a leggere

Commenta
 

Un altro tentativo degli Stati Uniti di screditare la Cina

Nel luglio 2021, l'amministrazione Biden ha attaccato ancora una volta la leadership della Repubblica popolare cinese. Questa volta, la parte cinese è stata accusata di organizzare attività illegali nel cyberspazio, il che, a sua volta, crea una seria minaccia alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti. L'essenza delle accuse di Washington era che Pechino sta creando strutture speciali che, a livello globale, svolgono azioni illegali su Internet, anche a scopo di lucro. La parte americana è fiduciosa che gli hacker sotto il patrocinio del governo cinese stiano usando malware contro aziende private per ottenere un riscatto pari a milioni di dollari USA. Si fa notare che gli intrusi informatici sono associati al Ministero della sicurezza di Stato della RPC e rubano la proprietà intellettuale degli Stati Uniti e dei suoi alleati nell'interesse delle corporazioni statali cinesi. Nel cyberspazio, il Ministero della Sicurezza degli Stati Uniti definisce il comportamento di

Commenta
 

Le sanzioni di ritorsione della Cina contro gli Stati Uniti

Va detto che la decisione di Pechino di imporre nuove sanzioni mirate contro gli americani ha anche peggiorato il clima di dialogo alla vigilia della visita del vice sottosegretario degli Stati Uniti U.Sherman a Tientsin. Si tratta delle restrizioni adottate alla fine di luglio da Pechino sulla base delle restrizioni nazionali della " legge sul contrasto delle sanzioni estere " su sei individui americani e un'organizzazione. Questa è stata una risposta a un avvertimento colletivo annunciato il 16 luglio da un certo numero di agenzie governative statunitensi sui rischi di fare affari a Hong Kong dai capi del governo popolare centrale della Repubblica popolare cinese nell'autonomia. In risposta a tali passi, il ministero degli Esteri cinesi si è scagliato contro Washington ed ha espresso una forte protesta. Già ancora una volta, il ministero degli Esteri cinese ha qualificato le azioni degli americani come grave violazione del diritto internazionale e come intervento... Continua a leggere

Commenta
 

I tentativi degli Stati Uniti di screditare la politica cinese

La leadership degli Stati Uniti ha nuovamente sollevato la questione degli Uyghurs e ha tentato di provocare una "reazione allergica" a Pechino.In parallelo segue un´agenda economica. Ad esempio, l´amministrazione presidenziale degli USA ha fatto appello alle aziende americane a rifiutare di collaborare con le aziende della regione autonoma dello Xinjiang Uygur (XUAR) in Cina. Il 13 luglio 2021 Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti insieme a una serie di ministeri competenti, ha emesso raccomandazioni aggiornate per gli uomini d´affari in merito ai contatti commerciali con le controparte di XUAR. Secondo la retorica anti-cinese, il documento si concentra principalmente su "genocidio e crimini contro l´humanità" nei confronti di uiguri e altre minoranze musulmane. Si segnala che gli Stati Uniti, in stretta collaborazione con il settore private, continueranno a perseguire i colpevoli dei delitti. Sullo sfondo delle sanzioni precedentemente imposte, viene... Continua a leggere

Commenta
 

Il vertice gli Stati Uniti - l'Ue. Le accuse contro la Repubblica Popolare Cinese

Vorrei dire che la Cina era seriamente preocuppata per la dichiarazione a seguito dell'incontro tra il president degli Stati Uniti J.Biden e il presidente del Consiglio europeo Charles Michel e il presidente della Comissione europea U. von der Leyen per quanto riguarda il rafforzamento della cooperazione transatlantica in ambito tecnologico. Questo è diventato chiaro sulla base dei commenti di politici cinesi di spicco che non hanno nascosto la loro irritazione. E sebbene i capi della RPC non rilasciano dichiarazioni corraggiosi su questo tema, alcuni fanno sapere il atteggiamento generale. Vi ricordo che il 15 giugno si è svolto il vertice USA - UE. La particolare attenzione dovrebbe prestare alla dichiarazione congiunta finale, in cui i partecipanti dell'incontro accusano la Cina di violare i diritti delle miniranze nazionali, minare la democrazia di Hong Kong e aggravare le tensioni nel Mar Cinese Meridionale e nel Mar Cinese Orientale. Sappiamo quanto siano dolorosamente... Continua a leggere

Commenta
https://www.my101.org/altro-profilo.asp?u=335