Mattia Palleva

 

Le tecniche per gestire l’ansia, funzionano?

Spesso i pazienti mi chiedono di aiutarli a gestire la loro problematica con l’ansia insegnando loro alcune tecniche. Idealmente la “tecnica” potrebbe sembrare il modo più veloce ed immediato a eliminare il problema che li affligge. E’ una versione “soft” del farmaco. Prendi la pastiglia, e l’ansia sparisce. Usi la tecnica e non hai più ansia. Ma funziona? La cosa che dobbiamo sapere è che l’ansia è un sintomo. In altre parole non rappresenta il problema, ma, estremizzando, rappresenta la potenziale soluzione. Per sintomo intendo dire che sotto di esso c’è qualcosa che spinge e in qualche modo lo crea. I farmaci eliminano il sintomo, ma il problema rimane. E’ come anestetizzare una parte ferita o malata del nostro corpo. L’ansia è dunque un campanello di allarme che, in modo anche a volte invalidante, ci sta comunicando che qualcosa non va. L’ansia allora va ascoltata. Sono da anni che mi occupo di questa problematica e invariabilmente ho riscontrato che per guarire

Apri
https://www.my101.org/altro-profilo.asp?u=383