Discussione

Il Divin codino: la vita di Roberto Baggio in arrivo su Netflix

Il Divin codino: la vita di Roberto Baggio in arrivo su Netflix

Dal 26 maggio gli abbonati della celebre piattaforma potranno vedere il film dedicato all'ex campione della nazionale Roby Baggio Il Divin codino è uno dei titoli più attesi della stagione di Netflix. La serie, frutto di una cooproduzione Netflix e Mediaset, racconta in 90 minuti gli eventi più significativi della vita di Roberto Baggio. Dagli esordi calcistici al tristemente celebre rigore sbagliato nella notte di Pasadena, quando l'Italia perse ai rigori la finale della coppa del Mondo di Usa'94, la vita del pallone d'oro 1993. Un evento atteso non solo dagli ammiratori dell’ex giocatore di Vicenza, Fiorentina, Juventus, Milan, Bologna, Inter e Brescia. Sono infatti molti di più, coloro che non vorranno perdersi un racconto diverso e, per certi aspetti inedito, della vita di uno dei più amati numero 10 della nazionale azzurra. La trama del Divin codino C’è molto calcio, come ovvio, visto che si parla di uno dei più grandi campioni del calcio mondiale, ma non c’è solo questo. Ci sono le vicende sportive ma ci sono soprattutto quelle umane che, senza ombra di dubbio, hanno contribuito a rendere Baggio un campione così amato e popolare. Popolarità che ancora oggi lo insegue, nonostante siano passati ormai molti anni dal suo ritiro e, considerato che al contrario di tanti altri ex calciatori, Baggio non frequenti i salotti televisivi né il mondo delle telecronache. Le origini provinciali sono raccontate in tutta la loro profondità e confermano, quanto queste abbiano influenzato positivamente l'indole di un campione che è stato tale dentro e fuori dal campo. Divin codino: il cast Il protagonista è Andrea Arcangeli, la cui interpretazione nei panni del divin codino, si avvantaggia di una notevole somiglianza con il campione. L’attore, nato a Pescara nel 1993, proprio l'anno in cui Baggio riceveva il suo pallone d'oro, dà voce alle vicende umane e sportive più decisive. Dai successi agli infortuni, dai prodigiosi recuperi fisici al percorso interiore che ha condotto Roberto Baggio ad abbracciare la fede buddista. Dal calcio dei principali club Italiani alle parentesi di fine carriera con le maglie di Brescia e Bologna. E nel cast, nel ruolo del padre di Baggio, troviamo Andrea Pennacchi, noto in questi mesi per l'apprezzatissima interpretazione de “il pojana". Tra i nomi più noti al grande pubblico, ad interpretare l'ex allenatore del Brescia Carlo Mazzone, negli anni in cui Baggio ne vestì i colori, c'è invece Fabrizio Maturani, più conosciuto come Martufello. E sempre per restare fra le celebrities che trovano spazio nel film si registra Arrigo Sacchi, che allenò Roberto Baggio ai tempi dei mondiali del 1994. Ad interpretarlo c'è Antonio Zavatteri. La regia è di Letizia Lamartire. La colonna sonora di Antonio Diodato A firmare la colonna sonora c'è niente di meno che il vincitore dell'edizione 2020 di Sanremo Antonio Diodato. Il titolo della canzone è “l'uomo dietro il campione" e riprende il tema principale del film che punta a raccontare le vicende umane ancora prima di quelle sportive. Tra le curiosità l'incontro fra Roberto Baggio e Antonio Diodato che ha dato vita ad un simpatico siparietto presente su molto canali social, pubblicato in occasione del trailer de “Il Divin codino". __________________ Se questo articolo ti è piaciuto fammelo sapere con un commento, e se vuoi seguire le mie future pubblicazioni aggiungimi ai tuoi 101!

Commenta