Discussione

Quanto fa male perdere sonno: ma le evidenze che si accumulano sono purtroppo sottovalutate

È risaputo che il sonno è essenziale per la salute. Questo è vero per quasi tutte le creature viventi. La vita moderna ha un ritmo sempre più veloce e la pressione per eseguire, produrre e ottenere è sempre presente. Sebbene ciò possa essere positivo per la produttività dei lavoratori, ignora un fatto fondamentale della biologia umana: siamo creature diurne. Ci siamo evoluti per dormire la notte e per essere vigili durante le ore diurne. Inoltre, abbiamo bisogno di una quantità minima di sonno ogni 24 ore. Tuttavia, la privazione cronica del sonno è un problema molto poco riconosciuto nella nostra società. La privazione del sonno è una causa molto comune di scarsa concentrazione, disattenzione e sonnolenza diurna, aumentando il rischio di incidenti, compresi gli incidenti automobilistici. I problemi legati alla privazione del sonno non finiscono qui. “Molte persone non si rendono conto di quanto un sonno insufficiente possa influire sulla nostra salute. Un sonno insufficiente può aumentare il rischio di malattie cardiache, ictus, tumori, infezioni e demenza. Un ampio studio è stato pubblicato all’inizio di quest’anno su Nature Communications, mostrando che 6 ore di sonno o meno su base regolare all’età di 50 anni -60 anni hanno aumentato il rischio di demenza del 30%. Tuttavia, una nuova ricerca suggerisce che la capacità di “recuperare” prontamente il sonno perso in seguito è più un mito che un fatto. La credenza comune che un piccolo cambiamento di sonno non influenzi la propria salute è errata. Il recupero dalla perdita di sonno è ciò che ha interessato di più il team di ricerca. Nel nuovo studio, i ricercatori hanno utilizzato sofisticate misure di veglia. Una di queste misure era l’actigrafia continua, in cui i sensori del corpo monitoravano i livelli di attività dei partecipanti. Gli scienziati hanno anche monitorato l’attività cerebrale dell’EEG ogni giorno e hanno impiegato vari test di prestazioni cognitive soggettive e oggettive. Hanno scoperto che, tra queste misure, solo le velocità di reazione sono tornate ai valori di base dopo 1 settimana di sonno di recupero. I ricercatori dell’Università Jagellonica di Cracovia, in Polonia, hanno esaminato attentamente i cambiamenti nel funzionamento associati alla perdita di sonno tra gli adulti. I loro risultati appaiono sulla rivista PLoS One. I partecipanti hanno trascorso 10 giorni sperimentando una parziale privazione del sonno, ottenendo circa un terzo di sonno in meno del solito. Questa è stata seguita da un’intera settimana di recupero. more ... https://www.medicomunicare.it/2021/09/10/quanto-fa-male-perdere-sonno-ma-le-evidenze-che-si-accumulano-sono-purtroppo-sottovalutate/

Commenta