Discussione

Alla scoperta di Atlantide: il continente perduto è mai esistito?

Alla scoperta di Atlantide: il continente perduto è mai esistito?

Bisogna subito chiarire una cosa: quando si parla di Atlantide la maggior parte delle persone alza gli occhi al cielo e sbuffa, aspettando di sentirsi presentare chissà quale astrusa teoria extraterrestre. La verità è che l’esistenza di Atlantide è provata da una fonte molto più attendibile dei cicli arturiani, o della Bibbia stessa. A parlarne per primo non fu né uno sciocco né un ciarlatano, ma uno dei più grandi filosofi dei tempi antichi: Platone. Platone visse nel V secolo a.C. in Grecia e ad Atene fondò l’Accademia, una scuola in cui insegnava filosofia, convinto che questa fosse la disciplina necessaria per dare vita al buon governo. Altri tempi, certo: ma quello che ci insegnano a scuola è che dalle parole di Platone deriva gran parte della nostra cultura occidentale. Platone ci ha lasciato un gran numero di opere, soprattutto Dialoghi, che lui riteneva la forma più adatta per la didattica in quanto permetteva di applicare la dialettica. In due dialoghi, “Timeo” e “Crizia”, Platone racconta dell’esistenza di Atlantide. Non lo fa affatto in forma mitica: ricordiamo che Platone faceva spesso ricorso ai miti, forme allegoriche per raccontare verità universali. Atlantide però non è un mito, ma, nelle parole di Crizia, storia.... https://www.saggiasibilla.com/2018/10/03/atlantide-continente-perduto/

Commenta