Discussione

Vaccinazione anti-COVID nei pazienti con malattia di Crohn e rettocolite ulcerosa: cosa si sa

COVID e malattia infiammatoria intestinale Gli scienziati sanno da molto tempo che le persone che soffrono di malattia infiammatoria intestinale (IBD), con malattia di Crohn (CD) e colite ulcerosa (ULC), sperimentano un’infiammazione disregolata nel tratto gastrointestinale. Durante il trattamento dei pazienti con IBD, i medici si concentrano principalmente sul controllo dell’infiammazione e, quindi, molti pazienti sono sottoposti a terapie immunitarie. I trattamenti immunitari includono l’uso di antagonisti dei fattori di necrosi tumorale (TNF) (anticorpi monoclonali), biologici non mirati al TNF, immunomodulatori e piccole molecole mirate (inibitori e farmaci antinfiammatori selettivi). Gli scienziati hanno rivelato che il trattamento di pazienti con IBD sottoposti a terapie immunosoppressive può indebolire il loro sistema immunitario e metterli ad alto rischio di infezioni. https://www.medicomunicare.it/2021/09/23/vaccinazione-anti-covid-nei-pazienti-con-malattia-di-crohn-e-rettocolite-ulcerosa-cosa-si-sa/

Commenta