Discussione

Il rifiuto degli operatori sanitari al vaccino anti-COVID: una estesa indagine su motivi e paure

La vaccinazione di massa è considerata una delle misure principali per ridurre la diffusione del coronavirus SARS-CoV2 e controllare la pandemia di COVID-19. Tuttavia, una campagna di vaccinazione di successo dipende da molti fattori, tra cui la rapida produzione e distribuzione di vaccini e la disponibilità del pubblico ad accettare le vaccinazioni. In generale, l’accettazione del vaccino può essere influenzata da diversi fattori, inclusi i profili di sicurezza ed efficacia dei vaccini, la facile accessibilità ai centri di vaccinazione e un’ampia campagna sui benefici della vaccinazione. Allo stesso modo, l’esitazione al vaccino può essere influenzata in gran parte dalla sfiducia nelle politiche del governo, dalle convinzioni religiose/filosofiche e dalle incertezze sulla sicurezza del vaccino. I sondaggi condotti negli Stati Uniti durante la pandemia di COVID-19 hanno rivelato che il 14-17% della popolazione generale non è disposto a ricevere i vaccini COVID-19 e il 10-15% ha rifiutato di accettare i vaccini. Un team di scienziati con sede negli Stati Uniti ha recentemente condotto un sondaggio per determinare la volontà degli operatori sanitari nei confronti delle vaccinazioni COVID-19. Un rapporto dettagliato sui risultati del sondaggio è attualmente disponibile sul server di prestampa medRxiv*. https://www.medicomunicare.it/2021/09/22/il-rifiuto-degli-operatori-sanitari-al-vaccino-anti-covid-una-estesa-indagine-su-motivi-e-paure/

Commenta