Discussione

Il COVID19, le industrie farmaceutiche e il nuovo ordine mondiale.

Dunque. Vuoi fare un reset dell'economia mondiale per accaparrarti anche le ultime ricchezze del pianeta che per ora non sono sotto al tuo controllo. Ti servirebbe un conflitto mondiale, ma fare una guerra "vecchio stile" ovvero con carri armati, eserciti, bombe e distruzione, migliaia di morti per le strade, non conviene più. Oggi le guerre si fanno in altro modo, in maniera che non vadano persi i beni materiali (tecnologia, porti, architettura storica, isole, infrastrutture, ecc…), ovvero la ricchezza vera di un paese (non il Denaro, quello lo fabbricano dal nulla e quanto ne vogliono). Dai ordine di creare un Virus poco letale, solamente rompiballe e che sparga terrore. Prendi un innocuo Coronavirus, quello del raffreddore stagionale, gli aggiungi al suo RNA un pezzetto dell'RNA del virus dell' HIV (AIDS), in maniera che questo virus campi poco, circa 2-3 mesi, poi ritorni ad essere un comunissimo virus del raffreddore, ma nel periodo in cui esso infetta, diventa pericoloso per chi ha le difese corporee deboli (anziani, immunodepressi, pazienti con varie patologie pregresse ). Una volta ottenuto il virus, con l'avvallo dei pupazzi che siedono nei Governi della maggioranza dei paesi mondiali, lo inserisci nei vaccini. Poi proponi una bella campagna vaccinale e inoculi il tutto alla popolazione inconsapevole, con un occhio di riguardo agli anziani, i quali, come si sa, hanno la ghiandola del timo poco efficiente, e quindi con il vaccino gli butti giù a zero le difese immunitarie e la loro capacità di creare anticorpi. Poi aspetti qualche mese. Gli anziani, gli immunodepressi e i malati cronici iniziano a stare male e a morire, mentre ai giovani e chi sta ancora bene, gli viene solamente una forte e fastidiosa influenza. Nel frattempo i governanti pupazzi, messi li per servirti, mettono in moto la macchina della menzogna, Danno ordine ai Mass Media di Regime di propagare solamente il terrore del morbo, spargi orrore facendo girare autoambulanze a sirene spiegate tutto il giorno, ordini di dire che moriremo tutti se non facciamo subito qualcosa di drastico. Poi tappi la bocca ai medici intelligenti, minacciandoli di farli fuori (sia dall’Ordine che fisicamente), e dai ordine di bruciare i corpi dei defunti, altrimenti qualche medico patologo non allineato si accorge dopo cinque minuti che il terribile morbo è curabile a casa o in ospedale con normali farmaci o con terapie di plasma. Fai sparire i “normali farmaci", quelli efficaci contro la malattia, vieti di utilizzare il plasma, e dai ordine di curare gli ammalati pompandogli ossigeno puro nei polmoni fino a farglieli bruciare o scoppiare. Poi i morti li fai bruciare e vaffanculo a tutto il resto, pietà umana compresa. Ordini di dire che finora non ci sono farmaci che curano il terribile virus e che serve un vaccino. I medici "normali" dicono che tu non puoi fare un vaccino per un virus a RNA, perché esso muta in continuazione, ma tu gli fai chiudere la bocca e paghi cinque o sei cialtroni che si definiscono “Grandi Esperti Virologi”, li mandi in TV h24 a sparare a zero e dire minchiate e a spargere ulteriore orrore e paura nei programmi da salotto confezionati apposta per intortare i cittadini col pensiero unico di Regime, sicuro che i conduttori della TV di Regime sanno fare bene il loro mestiere di mistificatori della realtà. Ovviamente, fai partire anche un po’ di business per “arrotondare” : metti obbligatorie le mascherine ( che non servono a una mazza ), facendole produrre agli “amichetti di merende”, un po’ di schermi vari, banchi a rotelle, liquidi per le mani.. insomma un po’ di cazzate che fanno sempre bene al business tuo e dei tuoi scagnozzi. Il colpo finale è il cosiddetto Lockdown: fai chiudere tutto, aziende, negozi, blocchi l’economia, un po’ tutta assieme e un po’ a “singhiozzo” (coprifuoco alle 18, bar no ma alberghi sì con quei 4 buffoni di calciatori che si baciano e si abbracciano), ma permetti a quello che ti interessa di tenere aperto, sempre per arricchire te e i tuoi amici. Mandi a rotoli l’economia di un paese, infliggi pene e multe salatissime ai pochi che oppongono resistenza e che si fanno due domande. Cerchi di tranquillizzare la popolazione promettendo aiuti finanziari e sussidi che poi non arriveranno, o che ne arriverà solamente una piccola e inconsistente parte. Al malcontento generale opponi esercito, polizia, carabinieri e, soprattutto, il senso di colpa: gli dici che dobbiamo fare tutti la nostra parte, restando cittadini coscienziosi e rispettando le (tue) regole. Chi non segue le (tue) regole è un disgraziato che non ha rispetto per gli altri. Nel giro di pochi mesi crei una quantità di disoccupati che nemmeno con un bombardamento aereo avresti potuto ottenere, piccole aziende chiuse, artigiani a spasso… Insomma una situazione simile a quella che vi era subito dopo i due conflitti mondiali del secolo scorso. E non avrai sparato un solo colpo di pistola. Fa nulla che il virus, nel frattempo, sia diventato praticamente innocuo: tu “pompi” paura costantemente, dichiari ogni genere di falsità sui numeri, sugli effetti, sulla situazione reale, fai fare i turni doppi e tripli ai giornalisti affinché non diminuisca mai il terrore. La gente sarà così tanto indottrinata, spaventata e lobotomizzata che, a quel punto, non ci sarà bisogno neppure di vessarla con la forza e con le minacce, poiché farà esattamente quanto gli viene ordinato senza fiatare e senza porsi domande. A quel punto hai un paese stremato, che potrai comprare per quattro spiccioli, ma ancora completamente integro in quelle che sono le ricchezze reali e materiali, avrai una popolazione che, per un tozzo di pane farà tutto quello che gli verrà chiesto perché in qualche maniera deve campare, e potresti pure passare per il “salvatore del mondo” poiché inietterai dell’acqua sporca di ruggine e merda nelle vene dei tuoi cittadini spacciandola come il vaccino miracoloso, che finalmente ha liberato il popolo dalla sofferenza di una pericolosissima pandemia. Chapeau! Ci vuole tanto a capirlo? Buona morte a tutti quanti.

Commenta