Discussione

I giovani devono essere liberi!

“Perché fare preoccupare i giovani per quello che non gli riguardano. È un’azione criminale nell’informazione. L’informazione deve dire la verità e non può continuare a dare dei dati che seminano soltanto il terrore” Vittorio Sgarbi.

Commenta
 

L'intervento di Sgarbi fa riflettere. Senz'altro bisogna avere maggiore cura per le categorie più vulnerabili. Tuttavia, lasciare proprio tutti i giovani a briglie sciolte non credo sia saggio. Un minimo di controllo andrebbe mantenuto credo. Ora, a parte le opinioni sulla gestione della malattia, sono pienamente d'accordo con la critica che ha fatto nei confronti della televisione: non se ne può più di sentir parlare solo del virus, su tutte le reti h/24!

 

Buongiorno Virgo, sicuramente bisogna avere maggiore cura per le persone più vulnerabili. Chi però è vulnerabile deve, prima di tutto, avere maggiore cura di se stesso. Qua non si sta negando l’esistenza di un’influenza che attacca i polmoni della persone più deboli, ultra ottantenni con 3 o più patologie gravi, qui si sta mettendo in mano a persone incapaci il futuro del nostro Paese con un’economia già instabile e sull’orlo del collasso. Persone che non hanno mai lavorato in vita loro e che non hanno la più pallida idea di cosa sia una P.IVA e di quali siano i sacrifici che bisogna fare per vivere. Pensi e provi a fare questo discorso a gruppi di persone in affitto, che devono sfamare i figli, con mutuo e che in 3 mesi di cassa integrazione hanno percepito poche centinaia di euro. Questa è la riflessione che dovremo farci tutti. Purtroppo nel nostro Paese ognuno guarda il proprio giardino e degli altri non importa a nessuno. L’importante è che stiamo bene noi no? Egoismo e menefreghismo. Questa è la democrazia? Io prendo le distanze