Discussione

Covid, news. Bollettino: 3.455 casi e 140 morti. Il Cdm ha approvato il dl Riaperture

Covid, news. Bollettino: 3.455 casi e 140 morti. Il Cdm ha approvato il dl Riaperture

La situazione aggiornata in Italia e nel mondo I dati del ministero della salute sulla pandemia in Italia. Oggi si registrano 3.455 nuovi casi con 118.924 tamponi (tasso di positività al 2,9%) e 140 morti. I contagi ieri sono stati 5.753, con 202.573 tamponi (tasso al 2,8%) e 93 vittime. Gli attualmente positivi sono 322.891 in Italia, in calo di 5.991 casi. Ci sono 9.305 guariti e dimessi in più, per un dato complessivo di 3.715.389. Il bilancio dei decessi sale a 124.296; i casi totali sono 4.162.576 da inizio pandemia in Italia. -25 terapie intensive, -110 ricoveri Sono 1.754 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, in calo di 25 rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 69 (ieri 60). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 12.024 persone, 110 meno di ieri. In Lombardia 675 nuovi casi e 13 morti In Lombardia nelle ultime 24 ore i nuovi casi di coronavirus sono 675, emersi a seguito di 20.822 tamponi effettuati (3,2%). I decessi sono invece stati 13, con il numero complessivo dei morti da inizio emergenza che sale a 33.360. I guariti/dimessi sono 938 (il totale complessivo si assesta a quota 754.566). Continuano a diminuire la pressione sulle strutture ospedaliere, con i ricoverati nelle terapie intensive che calano di altri 11 pazienti per arrivare a un numero complessivo di 371, mentre i ricoverati negli altri reparti sono 2.028 (-25). Campania, 550 casi e 28 morti Sono 550 i positivi del giorno in Campania, di cui 151 sintomatici, su 7.429 tamponi molecolari processati. Questi i dati trasmessi dall'unità di crisi regionale. Si registra il decesso di 28 persone, 15 nelle ultime 48 ore, mentre sono 1.593 i guariti. Da inizio emergenza sono morti in Campania 6.844 pazienti, mentre i guariti sono stati in totale 326.771. Ci sono 95 persone ricoverate in terapia intensiva, quattro meno di ieri, su 656 posti letto disponibili, e 1.166 in degenza, otto meno di ieri, su 3.160 posti letto disponibili. Lazio, 388 casi e 17 decessi Nel Lazio su 10.545 tamponi molecolari (-643) e oltre 4mila antigenici per un totale di quasi 15mila test, si registrano 388 nuovi casi positivi (-189), 17 decessi (+3), 1054 guariti, 1563 ricoverati (+15), 235 le terapie intensive (-1). Diminuiscono i casi e le terapie intensive, aumentano ricoveri e decessi. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 3,6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2,6%. I casi a Roma città sono a quota 211. Il dato dei contagiati è il più basso da 7 mesi. In Regione si registrano attualmente 32.744 casi positivi al Covid-19, e di questi 30.946 risultano in isolamento domiciliare. I morti sono 8.023, i guariti 296.095. In totale sono stati esaminati 336.862 casi. Lo riporta il bollettino della Regione Lazio. In Toscana 382 nuovi casi e 15 decessi In Toscana sono 237.151 i casi di positività al Coronavirus, 382 in più rispetto a ieri (365 confermati con tampone molecolare e 17 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti raggiungono quota 216.579 (91,3% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 6.947 tamponi molecolari e 2.103 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,2% è risultato positivo. Sono invece 3.821 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 10% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 14.031. I ricoverati sono 1.031 (14 in più rispetto a ieri), di cui 178 in terapia intensiva (3 in più). Sono 15 i nuovi decessi: 9 uomini e 6 donne con un'età media di 74,1 anni. In Emilia-Romagna 342 casi e 9 morti Sono 342 i nuovi casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna: è il dato giornaliero più basso fatto registrare nel 2021, sia pure con un numero di tamponi (11.094 fra molecolari e antigenici) più basso del solito come avviene solitamente nel fine settimana. Per trovare valori simili bisogna infatti risalire a metà ottobre. Si contano ancora 9 morti, mentre c'è un leggero incremento dei ricoverati. Dei nuovi positivi (età media 35,6 anni) 155 sono asintomatici, individuati attraverso screening e contact tracing. Modena, con 89 nuovi casi, è la provincia più colpita. I casi attivi sono 23.008, il 94,7% dei quali in isolamento domiciliare perché non necessitano cure particolari. E se si conta una persona in meno rispetto a ieri ricoverata in terapia intensiva (sono 156), crescono di venti unità quelli negli altri reparti Covid, che sono adesso 1.062. I morti, di età compresa fra i 65 e i 91 anni, sono tre a Ferrara, due a Ravenna e Parma, uno a Reggio Emilia e Bologna. 10 decessi e 207 nuovi positivi in Piemonte Sono 10 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, il totale è ora di 11.514 deceduti risultati positivi al virus. 207 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 33 dopo test antigenico), pari all'1,9 % di 10.945 tamponi eseguiti, di cui 6.865 antigenici. Dei 207 nuovi casi, gli asintomatici sono 92 (44.4%). I casi sono così ripartiti: 28 screening, 137 contatti di caso, 42 con indagine in corso; per ambito: 4 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 42 scolastico, 161 popolazione generale. Il totale dei casi positivi diventa quindi 360.045. I ricoverati in terapia intensiva sono 140 (+ 2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.179 (-71 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 9.009. I tamponi diagnostici finora processati sono 4.701.216 (+ 10.945 rispetto a ieri), di cui 1.578.848 risultati negativi. Veneto, 173 contagi e 2 decessi Numeri Covid in rapida discesa in Veneto. I nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore sono stati 173, solo 2 sono stati i decessi. Dati che non si vedevano dall'estate scorsa. Il totale degli infetti da inizio epidemia sale a 420.351, quello dei morti a 11.487. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale dei malati Covid in ospedale è ora sotto quota mille, esattamente 991 (-1), dei quali 671 (-1) nei reparti non critici, e 120, stabile, nelle terapie intensive. Complessivamente, nei reparti di rianimazione, tra malati Covid e non, sono 396 i posti letti occupati, un livello ormai vicino all'ordinarietà pre-pandemia. I soggetti attualmente positivi e in isolamento sono 15.510 (-106). In Puglia 145 nuovi casi e 21 decessi Oggi in Puglia, a fronte di 4.330 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus, sono stati registrati 145 casi positivi: 23 in provincia di Bari, 23 in provincia di Brindisi, 11 nella provincia BAT, 33 in provincia di Foggia, 52 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto. Sono stati inoltre registrati 21 decessi: 3 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 6 in provincia BAT, 8 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.385.103 test, 202.584 sono i pazienti guariti e 37.627 sono i casi attualmente positivi. In Calabria 71 positivi e 4 vittime Sono solo 71, una cifra che non si vedeva dall'ottobre scorso, anche se per effetto del minor numero di tamponi fatti nel fine settimana, i nuovi positivi in Calabria. Il tasso di positività, con 1.621 tamponi, è del 4,38%. Quattro le vittime (1.120). Nuovo calo (-5) per i ricoveri in area medica (356) e lieve aumento (+2) per quelli in terapia intensiva (23). Netta flessione degli isolati a domicilio (-596, 11.405) e forte aumento (+666) dei guariti (51.799). In calo i casi attivi (11.784), scesi di 599. Ad oggi sono stati sottoposti a test 763.048 soggetti per un totale di 828.659 tamponi e 64.703 positivi. I dati sono del dipartimento Salute della Regione. Sardegna, 23 casi e 4 morti Sono 23 i nuovi casi di Covid diagnosticati in Sardegna, secondo l'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale, che segnala anche altri 4 decessi. Il bilancio complessivo delle vittime sale così a 1.437, mentre quello dei casi di positività accertati dall'inizio della pandemia è pari a 56.155. In totale sono stati eseguiti 1.248.965 tamponi, per un incremento complessivo di 4.884 test rispetto al dato precedente. Sono 211 (-1) i ricoverati in ospedale in reparti non intensivi, mentre resta invariato (39) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 13.991 e i guariti sono 40.477 (+189). In Abruzzo 20 nuovi positivi In Abruzzo dall'inizio dell'emergenza sono complessivamente 73262 i casi positivi al Covid 19 registrati. Rispetto a ieri si registrano 20 nuovi casi. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 3 nuovi casi e sale a 2457. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 63928 dimessi/guariti (+108 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 6877 (-51 rispetto a ieri). Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 1073169 tamponi molecolari (+787 rispetto a ieri) e 443046 test antigenici (+405 rispetto a ieri). Basilicata, 18 contagi In Basilicata sono 18 i nuovi casi di positivi al Sars Cov-2 (16 sono residenti), su un totale di 284 tamponi molecolari, e non si registrano decessi. Lo rende noto la task force regionale con il consueto bollettino quotidiano. I lucani guariti o negativizzati sono 198. Aggiornando i dati complessivi, i lucani attualmente positivi sono 4.787 (-182), di cui 4.672 in isolamento domiciliare. Sono 19.723 le persone residenti in Basilicata guarite dall'inizio dell'emergenza sanitaria e 543 quelle decedute. I ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane sono 115 (-1). In calo il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva, sono 8 (-1). Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati analizzati 343.892 tamponi molecolari, di cui 315.633 sono risultati negativi, e sono state testate 197.603 persone. Friuli Venezia Giulia, 16 casi Oggi in Friuli Venezia Giulia su un totale di 1.577 test sono state riscontrate 16 positività al Covid 19. Nel dettaglio, dall'analisi di 1.216 tamponi molecolari sono stati rilevati 15 nuovi contagi con una percentuale di positività dell'1,23%; da 361 test rapidi antigenici un caso (0,28%). Per il secondo giorno consecutivo non si registrano decessi. Lo comunica in una nota il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I ricoveri nelle terapie intensive scendono a 15 (-1) mentre restano 72 quelli in altri reparti. Nel complesso, i decessi sono 3.768. I totalmente guariti sono 91.426 e le persone in isolamento oggi scendono a 5.621. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive al coronavirus complessivamente 106.521 persone. 9 nuovi positivi e un decesso in Valle d'Aosta Nelle ultime 24 ore c'è stato un decesso a causa del Covid-19 e sono stati rilevati 9 nuovi casi positivi in Valle d'Aosta su 77 persone sottoposte a tampone. Il totale delle vittime dall'inizio della pandemia sale a 468. E' quanto emerge dal Bollettino di aggiornamento dell'emergenza Covid-19 diffuso dalla Regione, sulla base dei dati dell'Usl. Il numero di contagiati scende a 442, 9 in meno di ieri. I ricoverati all'ospedale Parini sono attualmente 25 di cui tre in terapia intensiva. I guariti sono 17. Trento: 2 decessi, 15 nuovi casi Purtroppo altri due decessi per Covid-19 appesantiscono il bollettino odierno dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari di Trento. Si tratta di due donne, entrambe decedute in ospedale: l'età media è di 82 anni. Nel rapporto si parla anche di 15 nuovi contagi: 4 sono emersi dai molecolari (204 quelli analizzati ieri, tutti all'ospedale Santa Chiara) e 11 all'antigenico (ieri sono stati notificati all'azienda 153 test rapidi). I guariti sono 28, cifra che porta il totale da inizio pandemia a 42.810. Migliora ulteriormente la situazione dei ricoveri ospedalieri: ieri ci sono state 2 dimissioni e 1 solo nuovo ingresso. Il totale dei pazienti ricoverati è pertanto pari a 62, di cui 15 in rianimazione. Sul fronte del piano vaccini, il totale raggiunto stamattina è pari a 241.442 somministrazioni (di cui 51.382 seconde dosi). A cittadini Over 80 sono state somministrate 59.595 dosi, ai cittadini tra i 70-79 anni 47.670 dosi e tra i 60-69 anni 50.326 dosi.

Commenta
 

Ciao Luca, grazie per questo aggiornamento ricchissimo di dati. A quanto ho capito, tolti pochissimi e piccolissimi peggioramenti, nel complesso la situazione è in miglioramento, mi sembra che i dati da te riportati siano incoraggianti. Ho fatto una capatina sul tuo profilo per vedere se sei un giornalista ma non ho trovato nessuna informazione nella tua bio, comunque a giudicare dall'accuratezza del tuo articolo deduco che tu sia del mestiere. Sbaglio? A presto.