Discussione
  Positano

E’ davvero difficile trovare un unico panorama mozzafiato percorrendo la Costiera Amalfitana. E’ ancora più difficile non trovare, alternati con belvedere e lungomare, monumenti e beni culturali, religiosi e non, che catturano l’interesse del visitatore. In questo paesaggio incomprensibile, solo il mare è orizzontale, e tutto ciò che è terra ferma è quasi perpendicolare diceva Astolphe de Custine di Positano, indicandone la natura “verticale” delle costruzioni e le tipiche scalinate che dall’alto del paese giungono in basso, fino alla spiaggia. Ed è proprio Positano, luogo conosciuto per i suoi meravigliosi paesaggi, a custodire delle leggende molto interessanti, tra cui una su tutte che riguarda la nascita del suo nome. Dal punto di vista storico notizie di Positano si hanno già in età romana, quando si dice che fu luogo di villeggiatura molto apprezzato, mentre dal X al XII secolo Positano fu parte del Ducato di Amalfi. E’ il suo nome però, come anticipato, a raccontare di leggende interessanti, fortemente radicate nella cultura del luogo. Una leggenda in particolare – quella relativa alla nascita del suo nome – narra che, all’incirca nel XII secolo d.C., una nave che trasportava un quadro della Madonna stesse solcando il Mar Tirreno, passando proprio di fronte ad un piccolo paese. Tuttavia proprio in quel momento di vento non ce n’era traccia e la nave stava avendo parecchi problemi per tornare in mare aperto quando, secondo la leggenda, i marinai che vi erano a bordo non udirono una voce che diceva “Posa posa”. La cosa particolare era che la voce non sembrava appartenere a nessuno e il capitano interpretò questo prodigio come manifestazione della volontà della Vergine di restare in quel luogo e decise di dirigere la prua verso terra; a quel punto la nave riprese a muoversi. Giunti a riva, i marinai sbarcarono l’icona e la consegnarono agli abitanti di Positano, i quali la elessero loro protettrice. All’interno della chiesa, sulla destra dell’altare, si trova un dipinto che raffigura la benedizione dell’icona e che è possibile intravedere anche attraverso l’arco posto a sinistra. Ancora oggi, ogni anno al 15 di Agosto, a Positano viene celebrata la festa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria: in questa occasione la città celebra il suo santo patrono con processioni che ricreano l’arrivo dell’icona in città, eventi speciali nella chiesa, celebrazioni per il Ferragosto sulla spiaggia e fuochi d’artificio che illuminano la notte positanese.

Commenta