Discussione

Un altro tentativo degli Stati Uniti di screditare la Cina

Un altro tentativo degli Stati Uniti di screditare la Cina

Nel luglio 2021, l'amministrazione Biden ha attaccato ancora una volta la leadership della Repubblica popolare cinese. Questa volta, la parte cinese è stata accusata di organizzare attività illegali nel cyberspazio, il che, a sua volta, crea una seria minaccia alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti. L'essenza delle accuse di Washington era che Pechino sta creando strutture speciali che, a livello globale, svolgono azioni illegali su Internet, anche a scopo di lucro. La parte americana è fiduciosa che gli hacker sotto il patrocinio del governo cinese stiano usando malware contro aziende private per ottenere un riscatto pari a milioni di dollari USA. Si fa notare che gli intrusi informatici sono associati al Ministero della sicurezza di Stato della RPC e rubano la proprietà intellettuale degli Stati Uniti e dei suoi alleati nell'interesse delle corporazioni statali cinesi. Nel cyberspazio, il Ministero della Sicurezza degli Stati Uniti definisce il comportamento di Pechino distruttivo e destabilizzante. La leadership cinese è accusata di aiutare i gruppi che svolgono attività criminali nella vastità del cyberspazio. Si nota di concerto la occidentali a contrastare l'illegalità cinese nella sfera elettronica. Washington ha avvertito la Cina delle inevitabili conseguenze delle attività distruttive. L'unica domanda è come reagirà Pechino a queste parole. Non molto tempo fa, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha accusato quattro cittadini cinesi di coinvolgimento nello spionaggio informatico. Il rappresentante del dipartimento di politica estera rileva che le azioni criminali sono state eseguite per ottenere l'accesso non autorizzato a informazioni riservate, anche nel campo delle malattie infettive. Presumibilimente, i cittadini cinesi sono funzionari del Ministero della sicurezza dello Stato della RPC responsabili del coordinamento delle attività degli hacker. Sono accusati di azioni contro strutture situate in diverse ezgioni del mondo , penetrazione nelle risorse di rete delle imprese delle industrie i,dustriali della cantieristica militare, nonché delle aziende biofarmaceutiche. Si noti che le informazioni rubate hanno rilevato tecnologie sensibili nel campo della creazione di sistemi robotici, formule chimiche speciali, progetti militari segreti e informazioni commerciali classificate, il cui utilizzo ha aiutato le società statali cinesi a competere con successo nel mercato globale. In effetti, tutto questo è la prossima tappa del lavoro su larga scala della Casa Blanca per screditare Pechino, che, tra l'altro, dimostra la sua determinazione a danneggiare gli interessi americani. Sicuramente una situazione simile viene utilizzata per attirare l'attenzione dell 'Occidente collettivo e per portarlo dalla sua parte nella lotta contro un avversario geopolitico.

Commenta