Discussione

La cooperazione militare tra Giappone e Stati Uniti nello spazio

La cooperazione militare tra Giappone e Stati Uniti nello spazio

È importante notare che rappresentanti di alto rango degli Stati Uniti hanno costantemente fissano nella mente del pubblico giapponese l'inevibilità della militarizzazione dello spazio vicino alla Terra. Questo sta accadendo, ovviamente, nel conteste di potenziale aggressione cinese. Nel edizione d'affari " Nikkei " di settembre è stato pubblicato un'intervista con il comandante di US Space Force John Raymond. Secondo lui, la crescita coerente dell'importanza dello spazio vicino alla Terra " nella lotta competitiva delle grandi potenze " nel prossimo futuro potrebbe transformarlo in un nuovo teatro di operazioni militari. Collegando la stabilità del funzionamento dell'economia e della sfera informatica con la sicurezza dei satelliti spaziali posti in orbita, il militare di alto rango ha notato l'importanza di collegare persone che pensano allo stesso modo per " garantire la libertà e la difesa dello spazio ". A titolo di esempio, ha fatto riferimento alla dichiarazione adottata al termine del vertice Nato tenutosi nel giugno 2021. L'americano ha richiamato l'attenzione sul fatto che un attacco a uno dei membri dell'alleanza nel vuoto spaziale sarebbe considerato una sfida all'intera organizzazione ai sensi del articolo 5 del Trattato di Washington. Raymond ha espresso l'idea che nel contesto di un prolungato confronto con la Repubblica popolare cinese, è importante che le relazioni alleate di Tokyo e Washington rimangano globali e reciprocamente vantaggiose, il che dovrebbe essere facilitato dall'accumulo della nuova interazione bilaterale emergente dello spazio forze. Parlando delle condizioni e delle prospettive di cooperazione con i partner giapponesi, il comandante ha richiamato in particolare l'attenzione sulla necessità di trovare risposte ai "satelliti killer" sviluppati da Pechino, armi da attacco e altri mezzi in grado di disabilitare i veicoli spaziali. Il militare di alto rango ha sottolineato che un attacco cinese ai satelliti spaziali statunitensi nella fase iniziale di un potenziale conflitto potrebbe indebolire visibilmente la capacità di combattimento delle forze armate statunitense. Ha accusato la Repubblica popolare cinese di creare deliberamente tensioni bilaterali che impediscono la costruzione della fiducia tra Washington e Pechino. Come argomenti sono stati citati i punti standart degli aspetti economici della guerra commerciale e dell'espansione " frode " delle sfere di influenza di Pechino. John Raymond ha attirato separatamente l'attenzione sull'assenza di regole universali che regolino il comportamento degli stati al di fuori della terra. Secondo lui, questo rimanda la soluzione al problema dei detriti spaziali, che minaccia sia i satelliti militari che quelli civili. Allo stesso tempo, i militari hanno sottolineato l'impegno degli Stati Uniti a continuare uno stretto coordinamento con i partner nell'interesse dello sviluppo di un quadro internazionale per condurre "attività sicure e professionali nello spazio ". Si ha l'impressione che il tono allarmistico delle dichiarazioni rilasciate dall'alto rango americano miri a un certo legame tra i due Paesi in lotta a Pechino, oltre che a preparare approcci all'uso dello spazio vicino alla Terra. Va notato che in generale, i rappresentanti degli ambienti politici giapponesi trovano sostegno a tali iniziative. Lo stesso vale per la società giapponese, come dimostrano i risultati dei sondaggi di opinione conflittuali di blocco.

Commenta