Discussione

Urla di disperazione

Un vuoto infinito mi morde con foga dall'interno; un sentimento disdicevole si fa strada nel mio corpo; vomito disgrazie dalla mia oramai lacerata bocca; amicizie e sogni infranti si lanciano su scogli neri come il carbone; un ardore infiamma la mia povera gola e incenerisce il mio stomaco: lo sento quel dolore che mi spacca il cuore, voglio urlare e piangere dalla disperazione ma non riesco. Qual'é la differenza tra te e me? Dimmelo, non capisco, sei solo uno sporco ignorante, ti detesto con tutto il cuore. Chiedo pietà alla mia bestia interiore che mi squarta con i suoi sguardi di spregio. Spacco il cranio contro la parete, e mi chiedo cosa, cosa? cosa mi ha fatto diventare ciò? La rabbia prosciuga il mio corpo da ogni altro sentimento e sento che è tempo di esternare ciò che provo: un dolore immenso pervade le mie carni; un ricordo si insidia nel mio essere e con esso lacrime scarlatte scendono dal mio volto; la maschera che indosso si spacca in due. Finalmente posso essere ciò che sono.

Commenta