Discussione

Finalmente ho trovato il browser migliore di sempre: Vivaldi

Finalmente ho trovato il browser migliore di sempre: Vivaldi

Vivaldi è il browser migliore di tutti, è evidente e innegabile. Negli anni ho usato Chrome, Chromium, Safari, Opera, Brave, Firefox, Edge, Falkon e altri meno conosciuti. Ho sempre messo da parte Vivaldi, chissà poi perché. Soltanto ora ho capito che provarlo per primo mi avrebbe risparmiato un sacco di problemi! Nessuno dei browser menzionati è all'altezza di Vivaldi il quale li semina tutti alla grande! Sono consapevole che tra i nomi che ho fatto ci sono dei signori browser ma non c'è storia ragazzi, Vivaldi è il futuro della navigazione in Internet. Lo consiglio particolarmente a chi passa tanto tempo in rete e ha l'esigenza di ottimizzare la propria produttività, perché è personalizzabile all'estremo, consente di disporre tutti gli elementi dell'interfaccia e le schede in modi che gli altri browser se li sognano. Non mi dilungo sulla velocità perché la diamo per scontata. Supporta tutte le estensioni di Chrome che come sapete sono una moltitudine, ce n'è per tutti i gusti, quindi se aggiungete quelle di cui avete bisogno, questo software diventa una vera macchina da guerra. Vivaldi inoltre possiede alcune funzioni utilissime e comodissime, se iniziate a usare questo software la vostra esperienza di navigazione non sarà più la stessa. Completamente un altro mondo. Chiedo scusa se la mia opinione è troppo di parte, mi sono lasciato trasportare dall'entusiasmo e ovviamente la bontà di un browser è anche una questione soggettiva. Comunque io non posso che essere contentissimo di questo browser perché finalmente ho trovato lo strumento di navigazione che ho sempre sognato. Vi lascio la pagina di Wikipedia per un approfondimento. https://it.wikipedia.org/wiki/Vivaldi_(browser)

Commenta
 

Ci sono vari aspetti da tenere conto in un browser e come hai scritto è soggettivo. Ciò che fa preferire altri browser è l'uso minimo delle risorse di sistema, come la RAM, che di conseguenza, in un portatile si traduce in ore di autonomia in più. Questo è un parametro oggettivo. Ho testato vari browser sul portatile Mac Book Pro, avendo cura, naturalmente, di cancellare completamente la cache, tutte le estensioni e i vari blocchi pubblicitari, anche integrati. Ho aperto su ogni browser 5 differenti tipi di pagine, tra queste quella de “Il Corriere della Sera”, che è risaputo essere un ottimo banco di prova: - Il Corriere - One Hundred One - Amazon - Wikipedia - YouTube Questi sono i risultati in termini di occupazione della RAM: Opera 1450 Safari 1540 Chrome 1550 Edge 1650 Vivaldi 1710 Firefox 2200 Vivaldi ha mille personalizzazioni, alcune anche inutili, che lo fanno sempre più assomigliare a Firefox in termini di uso della RAM. Firefox sarebbe uno dei migliori in quanto a privacy, insieme a Safari, peccato che è un pachiderma e solo all’apertura di porta via ben 1 GB di RAM! Sono anni che gli utenti chiedono dei miglioramenti, ma a quanto pare agli sviluppatori non gliene frega nulla. Amen. Vivaldi ha mille personalizzazioni, ma non ho ancora trovato il modo di aumentare la dimensione del font nella barra degli indirizzi, che è troppo piccola. Inoltre, sul MacBook Pro, il rendering della pagine è il peggiore di tutti, perché scorrendo una di queste e poi risalendo al contrario, continua ad aggiornare le immagini che erano già state caricate e l’effetto è molto fastidioso e lento. Una schifezza. Safari purtroppo è solo per gli utenti Apple, l’ho incluso solo per completezza, e come si può notare è uno dei più ottimizzati per il motivo spiegato prima. La mancanza di estensioni però lo penalizzano, per il resto funziona benissimo, ma per il rendering delle pagine Opera e Chrome sono molto meglio. Edge, anch’esso è costruito sul progetto Chromium ed in ultima analisi è un clone del più famoso Chrome. Opera l’ho usato per anni e ancora adesso stupisce per funzionalità, personalizzazione ed in questo test è risultato il migliore dell’intero lotto. Se non l’hai già provato ti consiglio di dargli una possibilità. Inoltre, non è cosa di poco conto, è l’unico che ha una VPN gratuita integrata, per impedire ai siti di tracciarti. Se ti piace Vivaldi apprezzerai di questo anche la barra laterale, che ti permette di personalizzare vari social network in cui sei iscritto.

 
Immagine di Storie di business

Allego uno screenshot che forse potrebbe esserti utile a risolvere il problema delle dimensioni della barra degli indirizzi. A parte questo, ho avuto il mio periodo con Opera ma ho riscontrato problemi, sono passati anni e ora sicuramente sarà migliorato ma per il momento Vivaldi svolge egregiamente il suo compito e finché non mi deluderà non lo cambierò. Apprezzo molto tutte le statistiche e tutti i dati che hai fornito, ma il mio criterio di giudizio è molto più elementare: - funziona o non funziona? - dà problemi o non ne dà? - l'interfaccia è comoda? - che uso devo fare del browser e della macchina dove l'ho installato? Senz'altro un criterio come il mio va bene solo per un uso del computer limitato all'ambiente domestico. Probabilmente se dovessi navigare in Internet e contemporaneamente fare editing video o cose di questo tipo che mettono alla prova le risorse della macchina, mi ritroverei a fare i conti con i numeri che hai fornito tu. Ma questa è un'altra storia, per quel che mi riguarda con il browser Vivaldi sono arrivato.

 

Conoscevo questo comando, purtroppo ingrandisce tutta l’interfaccia utente, non la sola barra degli indirizzi. Se vai sul loro forum è parecchio tempo che hanno richiesto questa funzionalità, ma fanno orecchie da mercante… Mi sembra di avere capito che a te non interessa molto la RAM perché lo usi solo su Desktop, ma quando sei con il portatile, un browser come Vivaldi significa consumo eccessivo e di conseguenza riduzione dell’autonomia. Come personalizzazione è ottimo, peccato che il rendering delle pagine evidenzi limiti. Come ti ho detto solo su Mac. Tu ad esempio su quale sistema operativo usi Vivaldi?

 

Speravo di poterti aiutare con la faccenda dello zoom, peccato. Sto usando Vivaldi su Linux Mint. È una prova interessante quella sul portatile, prossimamente mi toglierò la curiosità. Devo ringraziarti perché è un raro piacere trovare persone che amano chiacchierare di queste cose. Secondo te quelli come noi... Sono un po' nerd? 😁

 

Giusto un po', ma poco poco... Ci mancherebbe, grazie tante per l'aiuto! Come personalizzazione Vivaldi è sicuramente il numero 1, è un browser giovane e penso che nei prossimi anni diventerà un osso duro per tutti, perché ha una bella comunità alle spalle che lo apprezza moltissimo. Linux Mint è una fantastica distribuzione di Linux, mi pare che sia anch'essa basata su Ubuntu. Qualche anno fa Mint era la distribuzione più scaricata, adesso, secondo Distrowatch, rimane comunque sul podio.

 

Sono convinto anche io che Vivaldi darà non poco filo da torcere alla concorrenza nei prossimi anni. Linux Mint probabilmente è una derivata di Ubuntu come dici tu, credo anche io. Non è niente di eccezionale ma mi ci trovo bene. Mi piace di più l'ambiente desktop xfce, quindi quando posso scegliere installo Xubuntu nei computer per uso domestico. Su questo pc mantengo Mint perché non ho né voglia né bisogno di cambiare distro o installare xfce. Inoltre, il computer sul quale è montato è la Mintbox2: il mini pc con Linux Mint preinstallato. L'ho acquistato apposta per tirare fuori dall'imballaggio un computer con una distribuzione Linux. Senza mettere in discussione quale sistema operativo sia il migliore, oggettivamente è triste che non si possano trovare macchine con sistemi operativi alternativi negli stessi scaffali dei negozi dove si trovano Apple e Microsoft, bisogna proprio andarseli a cercare. Spero che in futuro le cose migliorino sotto questo aspetto.

 

Microsoft ha contratti con le grandi marche di Computer e insieme non hanno alcun interesse economico per usare un S.O. opensource. Diverso il discorso sui server, lì Linux insieme ai sitemi BSD, la fa da padrone. Apple, è notizia di pochi giorni (11.11.2020), ha incominciato a farsi i processori da sola, con un processo produttivo a 5nm (CPU e GPU integrate). Come potenza grafica è vicino a quello offerto da una GPU NVIDIA GeForce GTX 1050Ti. Non male direi come inizio. Questo si traduce in un addio a Intel entro pochi anni, per quest'ultima sarà un duro colpo. Ancora una volta hanno tracciato la strada del futuro. Chapeau! Macchine ottimizzate a meraviglia, in cui software e hardware si completano nel miglior modo possibile. Linux è per nerd e non può competere con i due colossi, malgrado negli ultimi 20 anni abbia migliorato e di tanto l'usabilità. Tuttavia rimane sempre un sistema operativo ostico se non si ha qualcuno vicino, che spieghi per benino le sue caratteristiche peculiari. Senza parlare del parco software, limitatissimo e con poca scelta rispetto a quelli citati in premessa. Vedi ad esempio coloro che hanno uno studio e devono gestire foto, video e grafica, la suite Adobe è d’obbligo se vuoi lavorare con il mondo esterno. Ci sarebbero altri esempi ma è superfluo andare oltre, sono argomenti triti e ritriti, che già facevo 20 anni fa e poco è cambiato.

 

Argomenti triti e ritriti, hai detto bene. Invece la faccenda di Apple che dice addio a Intel è una novità interessante, sono impaziente di leggere le prime recensioni. Chissà che cosa si inventerà Intel per colmare il vuoto nel bilancio, me lo chiedo perché suppongo che sia una bella fetta della torta quella che verrà sottratta. Che guerre tra titani! Era un po' che il mondo dell'informatica non registrava un colpo di scena come questo. Il 2020 è un anno pieno di eventi che segneranno la storia in tutti i settori. Per esempio, sempre nell'ambito tecnologico, altri fatti particolarmente rilevanti di questo terribile anno sono il ban USA a Hwawei e Tik Tok. Penso che il decennio che sta iniziando ce ne farà vedere delle belle. Sarebbe forte ritrovarsi qui nel 2030 a chiacchierare e tirare le somme su certi avvenimenti. Ci diamo appuntamento? 😁