Discussione

Vorrei poter andare via di qui, vorrei poter viaggiare. Visitare quei posti che sono almeno tre anni che dico di voler vedere: le Marche e poi l'Umbria. Scorrazzare per l'Italia da Nord a Sud e portarmi da ogni luogo visto un pezzo di cielo e poi poter scegliere dove trascorrere quel che resta da vivere, se tornare in Sardegna o andare altrove. Dopo aver scelto dove vivere ripartire: dopo l'Italia l'Europa. La Spagna per prima: l'Andalusia mi chiama. Finito con la Spagna, il Portogallo: almeno sono nella stessa penisola. Ora però cambio versante: vado in Grecia: il bianco di Santorini mi acceca e a Creta quasi mi aspetto di trovare il Minotauro. Salgo, arrivo in Russia: Mosca, San Pietroburgo e la Transiberiana: sogno che si avvera. Cambio zona, c'è anche il Medio Oriente da iniziare a vedere: in Libano mi accoglie Beirut in Giordania Petra e li per la prima volta sperimento la sindrome di Stendhal. Mi prendo una piccola pausa dal Vecchio Mondo e vado nel nuovo: la pampa Argentina non è mai stata così sterminata ed arrivo nel deserto di Atacama in tempo per veder fiorire le rose... Ora mi fermo respiro, piango e mi inebrio di tutto ciò che di bello c'è. Vorrei tornasse il tempo, in cui tutto questo si poteva non solo sognare, ma anche realizzare.

Commenta