Discussione
  Venezia

Per molti artisti e scrittori i canali di Venezia hanno rappresentato per secoli posti affascinanti soprattutto per la mente, che non solo un’ispirazione per dove stabilirsi.La luce, i riflessi dell’acqua che cambiano continuamente rendono Venezia un luogo magico.Alla luce dell’alba, offuscata dalla nebbia, poi cambia verso la mattina tarda, facendosi più luminosa.Al tramonto non mancano i tantissimi riflessi sulle vetrate dei palazzi che poggiano sull’acqua, i contrasti tra le sculture, le logge e i tetti.Una vera e propria opera d’arte a cielo aperto ed anche per questo Venezia è spesso scelta come set cinematografico.Per visitarla al meglio consiglio di fare un giro in gondola lungo i canali di Venezia. Vedendola dall’alto sembra un pesce gigantesco che riposa sulla laguna caratterizzata da una fitta ragnatela formata dai tantissimi canali.Venezia è formata da oltre un centinaio di isole collegate tra loro fra corsi d’acqua e ponti. Le sei aree di Venezia sono chiamate Sestieri: il Sestiere di Cannaregio, la regione delle canne presenti in palude, chiamato anche Canal Regio. Il Sestiere del Castello che prende nome da un castello costruito sulla punta più estrema. Comprende l’isola della Giudecca il Sestiere di Dorso Duro. Il Sestiere di San Marco, il punto centrale di Venezia. I Sestieri di San Paolo e Santa Croce che prendono nome dale rispettive chiese. Imperdibile anche l’escursione alle isole di Murano e Burano, tra le più belle della laguna veneziana. Venezia è da secoli simbolo di splendore e magia, grazie anche alle ricchezze dovute agli scambi commerciali effettuati sul territorio. La città di Venezia che già dal trecento si abbellì da palazzi e chiese caratteristiche e ornate da strutture gotiche. Per tutto il Rinascimento Venezia è stata un polo manufatturiero e le sete, che arrivavano dall’Oriente, venivano trasformate in tessuti ed abiti preziosi, da far invidia alle corti più reali d’Europa

Commenta
 

Ho tanti ricordi a Venezia, è veramente magica come scritto nell'articolo. Entrare e uscire con la nave da crociera è uno spettacolo davvero emozionante. Nella città si mangia e si beve bene, devo dire però che la migliore ospitalità l'ho ricevuta dai cinesi che vivono lì, non dagli italiani, questo non ci fa onore. Peccato.