Discussione

La mia opinione su Reddit

La mia opinione su Reddit

Alla fine non ho resistito, ho dovuto scrivere questo pensiero su Reddit e condividerlo con tutti voi. Reddit, tanto amato dai suoi frequentatori, i cosiddetti redditors, ma tanto detestato dal sottoscritto, è una piattaforma di discussione molto complicata da capire e il layout del sito lo rende anche difficile da usare. Vi lascio la pagina di Wikipedia per farvi un'idea più approfondita: https://it.wikipedia.org/wiki/Reddit Tornando a noi... Scritte microscopiche e commenti schiacciati sempre più a destra man mano che si infittiscono; icone ed etichette colorate da conoscere e saper interpretare che tempestano gli articoli nel flusso di notizie, la lettura è un vero inferno insomma. Ad ogni modo, chiunque può iscriversi, pubblicare e commentare. Almeno questo è bellissimo. Peccato che la visibilità dei propri contenuti dipenda dal gradimento di chi li legge, quindi se il mio post è apprezzato dai primi che lo vedono, ottiene più upvote (voti positivi) e di conseguenza viene mostrato più in alto nei risultati di ricerca, quindi può essere notato da un pubblico sempre più ampio; altrimenti è destinato all'oblio, che tristezza. Detto così potrebbe sembrare quasi logico, peccato che i temi trattati nella piattaforma siano per lo più demenziali e la maggior parte della gente sia interessata prevalentemente a quelli: Reddit è il paradiso dei "meme", le immagini demenziali più famose e più condivise d'Internet, purtroppo. Dal mio punto di vista questo fatto è drammatico. Pagherei per avere su Reddit il pulsante Spazzatura di 101! Per imbattersi in una discussione di valore su Reddit bisogna cercare con il lanternino! Non parliamo poi dell'eventualità di avviarne una, è un'impresa titanica. Quando hai una notizia o un'idea o un pensiero in generale, è molto difficile diffonderlo su Reddit senza che venga filtrato e cestinato dai moderatori. L'intera piattaforma è strutturata in subreddits, i quali sono paragonabili ai gruppi di Facebook, tanto per fare un'analogia comprensibile a tutti. I subreddits sono moderati da pochi utenti i quali fanno il bello e il cattivo tempo. A mio avviso questa è una delle peggiori caratteristiche delle community online e andrebbe rivista perché funzionano ancora tutte così fin dall'alba dei tempi, solo qui su 101 la moderazione è gestita autonomamente, infatti ognuno può selezionare contenuti e compagnie per conto proprio. Vi faccio un esempio pratico di come va la vita su Reddit: immaginate di conoscervi e fare amicizia all'interno di una discussione situata in un subreddits e siete 10 partecipanti in tutto. Uno di voi fa un commento gradito dagli altri partecipanti della discussione ma non tollerato dai moderatori del subreddit che la contiene, questi ultimi si intromettono e guastano la festa a tutti. La disciplina su Reddit è ferrea ed è in mano a pochi che non dovrebbero avere così tanto potere. Il solo e unico moderatore all'interno di una discussione dovrebbe essere colui che la inizia, proprio come funziona qui su 101. Facciamo finta che vada tutto bene, ipotizziamo di abituarci a questa moderazione spietata e proviamo ad adattarci alle regole interne dei subreddit... ahahahah mi viene da ridere! 🤣 Ho visto dei subreddit con regolamenti lunghi come il Codice Civile! Per partecipare alla community senza subire le bastonate devi conoscere e rispettare il regolamento, ma spesso si tratta di un elenco di norme interminabile! Mi sono iscritto per divertirmi ma mi è già passata la voglia. Potrei continuare l'elenco dei difetti di Reddit, ma si è fatto tardi, comunque sarò felice di discutere con voi nei commenti, fatemi sapere se siete d'accordo con ciò che ho scritto oppure la pensate diversamente, sarà un piacere conoscere altri punti di vista. Concludo dicendo che Reddit sarebbe un posto molto bello se solo funzionasse in modo diverso, è anche per colmare queste sue mancanze che abbiamo ideato e realizzato 101: volevamo uno spazio che concedesse a chiunque il diritto e la possibilità di esprimere se stesso, senza danneggiare o infastidire e senza essere danneggiato o allontanato da tutti per il volere di pochi. Ragazzi, siamo enormemente fortunati a stare insieme su questa piattaforma e non altrove, perché sarebbe stato tremendo socializzare da un'altra parte. Ve lo posso garantire io che li ho provati un po' tutti i social e sono giunto alla conclusione che Internet sarebbe un inferno senza un posto come 101. Attenzione però: 101 è solo la piattaforma, creare la community spetta a tutti noi, quindi se conoscete persone che comprendono e condividono il significato del nostro motto "La libertà di essere umani" e che sono alla ricerca dei nostri stessi valori, passate parola, invitatele a unirsi a noi! Un abbraccio a tutti amici miei.

Commenta
 
Immagine di Daniele

Ne avevo sentito parlare di Reddit, ma dopo questa esaustiva recensione sono sempre più convinto che non ci metterò mai piede là dentro. Tra redditor, subreddit, askreddit, redditors, reddiquette, nomi impronunziabili e incomprensibili ai più, penso che con 101 siamo proprio agli antipodi. Per quanto riguarda la visibilità dei post, è un problema che hanno tutti ed hai spiegato benissimo. Del resto chi ha in mano le briglie di questi social, e in ultima analisi il cosiddetto algoritmo che decide, ha il solo interesse di fare salire nella scala di gradimento solo i post che hanno più “mi piace” in un lasso di tempo predefinito, che non ha nulla a che vedere sulla qualità del contenuto. Se metti la foto di un gattino hai decine di apprezzamenti, se racconti e fai vedere una persona che sta male, avviene il contrario. Non voglio fare di tutta l’erba un fascio, ci mancherebbe, ma la maggior parte delle persone che leggono e fruiscono di contenuti, li scartano senza pensarci su due volte, pensando che non gli capiterà mai nulla. Poi la vita insegna il contrario. Quello che apprezzo su 101 è la democraticità dei contenuti, tutti hanno la stessa visibilità. 1 a 0 palla al centro.

 

W 101! Hai fatto proprio il punto della situazione. Al di fuori di qui il web non è democratico, c'è sempre qualcuno o qualcosa che decide per la massa. Per assurdo a volte è la massa stessa che decide, ma un sistema di questo genere riesce solo a soffocare le minoranze, non è per niente affidabile quando si tratta di decretare la bontà di un'idea. Credo che nei prossimi giorni pubblicherò altri articoli come questo perché il web è pieno di piattaforme che tirano fuori il peggio dalle persone e bisogna portare l'attenzione della gente su certi dettagli. Così su due piedi penso che parlerò di Twitter, perché lo conosco abbastanza ad avere un'opinione a riguardo e ho alcune cose da dire sul suo conto, che tengo nel cassetto da un po' di anni a questa parte.

 

Caro Mattia, non arrabbiarti, il fine di queste società è avere a fine trimestre sempre un simbolo “+” accanto ad un numero. Questo viene fatto a discapito di chi li utilizza. È vero anche che tutto questo potere glielo abbiamo dato noi nel corso degli ultimi anni. Solo una cosa dovrebbe conoscere una persona prima di utilizzare certi servizi e, naturalmente, il modo di come utilizzarli: quando ti regalano qualcosa, il guadagno sei tu.

 

Io li uso per curiosità, più che altro ho sempre la speranza che ci sia un posto bello dove poter stare tutti insieme, nel quale si possano conoscere persone nuove e pensieri interessanti senza troppe complicazioni, ma ultimamente sembra un'impresa. I progetti appena nati magari partono bene ma poi perdono la bussola, vedi il caso di Facebook. Anche io registro un declino da un po' di anni a questa parte, è un vero peccato. Internet è un'invenzione meravigliosa ma ormai è governata da dinamiche estranee: mi riferisco alla ricerca del profitto di cui hai parlato, ma... Vogliamo parlare dell'invenzione del GDPR? Hanno tempestato internet di banner da cliccare per accettare i maledetti cookies! Le cose cambiano continuamente in rete ma vanno sempre peggio a mio modo di vedere. 101 è un toccasana per questa internet scoppiata.