Discussione

Castello d'Albertis Genova

Castello d'Albertis Genova

In Corso Dogali, subito dopo la fine di corso Firenze, presso la stazione a Monte dell’ascensore di Montegalletto sorge il Castello D’Albertis che domina la città di Genova affacciandosi sul porto dalla collina. Ideato dal Capitano Enrico Alberto D’Albertis spirito avventuroso ed eclettico, viaggiatore, scrittore, archeologo, dilettante fotografo, con il gusto del collage architettonico e del revival neogotico, è stato eretto su resti di fortificazioni cinquecentesche e tardomedievali intorno al 1890. Castello D’Albertis non è solo un percorso nella casa del Capitano D’Albertis, ma è un vero e proprio racconto di viaggio della sua avventurosa vita. Viaggiando per mare e per terra tra ‘800 e ‘900, il Capitano ha racchiuso nella sua dimora il suo mondo in una cornice romantica a cavallo tra “camere delle meraviglie” e trofei coloniali. Il suo castello testimonia il fascino che i mondi lontani da lui visitati hanno esercitato sul suo spirito, impregnato di “genovesità” e amore per il mare e di altrettanta curiosità verso l’ignoto e l’intentato. Un allestimento moderno ed essenziale propone un percorso espositivo attraverso gli esotici ambienti dell’abitazione, la Sala Colombiana, la Sala delle Meridiane, il Salotto Turco e la Cabina Nautica per poi proseguire negli ambienti ricavati dallo svuotamento del Bastione cinquecentesco, dove sono conservati i reperti delle civiltà precolombiane dell’America Latina, degli indiani delle pianure nordamericane, degli hopi dell’Arizona, e delle popolazioni dell’Oceania.

Commenta
 

Ciao Riccardo ben tornato! Caspita che storia emozionante quella del Capitano Enrico Alberto D’Albertis! Ho letto il tuo articolo con grandissimo piacere perché quella del Capitano D'Albertis è una figura davvero molto affascinante, che non conoscevo, chissà se esistono ancora uomini così! Quanta storia da quante parti del mondo, riunita in un solo posto, incredibile, fa venire la pelle d'oca.