Discussione

La fertile sterilità

La donna che su questo pianeta chiamo "Mamma" scelse per me. Dovevo chiamarmi Giuseppe. Suo marito acconsentì. Ne presi il cognome, ed il sangue umano. Dicono che Io sia arrivato qui 30 anni fa. Era Agosto. Il 15. Non ricordo molte cose della mia condizione precedente. Non mi è stato concesso. Questa dimensione è stata generosa con me: ho diversi amori, molte qualità, tantissimi difetti sul quale poter lavorare. Ho contribuito a regalare la luce ad una bambina stupenda, che custodisco mai gelosamente. Mi do in pasto al pensiero con tutto me stesso. Filosofo sul nulla, e mi soddisfa. Scrivo di me stesso, di chi sono stato, di chi sarò. Analizzo ciò che mi interessa, meno di ciò che non mi interessa, per rendere piacevole e fruibile ai miei occhi ed alla mia anima anche ciò che vorrei non lo fosse. Provo orgasmi impelagandomi nella ricerca astrusa della linea di confine tra soddisfazione e incertezza. Mi apro al confronto con gli umani, vivi e morti, e gli animali.

Commenta
 

Grande Giuseppe benvenuto su 101! Sono contento che tu sia dei nostri, a giudicare dal tuo primo scritto sono certo che pubblicherai un sacco di pensieri interessanti. Ti aggiungo subito alla mia 101!

 

Grazie Mattia. Come ben sai non mi risparmio negli scritti. Spero di non annoiare nessuno, a parte chi mi legge 😂.

 

Vai tranquillo! Qui non esiste questo pericolo, anzi, più scrivi meglio è perché 101 è per le persone che amano leggere e scoprire nuove cose.

 

Molto bella, un punto di vista inedito, riflessivo e per nulla scontato. Complimenti. Con la giusta serenità e calma aspettiamo di leggerne altre. Grazie

 

Grazie Daniele. È bello sapere che un altro essere umano, in questo mondo, abbia apprezzato qualcosa da me partorita. La condivisione ci fa sentire meno soli.

 

Ciao Giuseppe sono contento che ti sei iscritto spero che stiate bene tu e tutta la famiglia ti mando un abbraccio grandeeeee!! Fammi un bel DO di petto grazie.

 

Ciao PierPaolo, che piacere risentirti. Ricordo con grande piacere i 2 mesi trascorsi insieme su Costa Diadema. Un abbraccio virtuale (ma spero tornino i tempi degli abbracci reali)

 

Mamma mia anche io non vedo l'ora di poter tornare a bordo ragazzi, speriamo che si risolva tutto al più presto e con le conseguenze meno gravi possibile. Purtroppo già adesso non posso dire che non ci saranno conseguenze perché non è più possibile, ormai abbiamo superato il punto di non ritorno. @Daniele hai visto che bravo Giuseppe? Ci siamo conosciuti a bordo del Costa Mediterranea e spero che anche tu possa avere il piacere di conoscerlo personalmente prima o poi, perché è una persona in gamba. Uno dei nostri! 👍

 

Grazie per la stima Mattia. Come ben sai ricambio ampiamente. È curioso notare come questa situazione ci faccia desiderare ciò che fino a poco tempo fa sembrava assoluta normalità. La nave, la musica, la condivisione, il palcoscenico. Quando hai citato il punto di non ritorno hai colto nel segno. Io ogni mattina apro gli occhi sperando di svegliarmi da questo brutto sogno.

 

Questa esperienza ci servirà di lezione, ci sta insegnando che la normalità è un privilegio. Mi ricordo bene di quanto tu sia sensibile a certe cose @Giuseppe, vedrai che passerà, bisogna solo tenere duro. Sono felice di avere anche io la tua stima, te ne sono grato.