Discussione

La prima notte tra Eros e Psiche

La prima notte tra Eros e Psiche

Oggi ho deciso di riproporvi un pezzo di uno dei miei classici preferiti: " La Favola di Eros e Psiche". Buona lettura. [...]Dopo aver assaporato tutti quei piaceri, l'ora tarda indusse Psiche ad andare a dormire. Era già notte inoltrata quando giunse alle sue orecchie u lieve rumore. Allora, temendo per la sua verginità in una così totale solitudine, venne presa dalla paura e incominciò a tremare, più che altro per non sapere quale male l'aspettava. Ma già le era accanto lo sposo sconosciuto: era salito sul letto, aveva fatto di Psiche sua moglie e, prima dell'alba se ne era andato in fretta. Subito le voci che stavano in attesa nella stanza curarono alla novella sposa la ferita provocata dalla deflorazione. Le cose andavano così da lungo tempo. E, come accade per natura, la novità, diventa un rapporto consueto, le procurò piacere, e il suono di quella voce indefinita la confortava della sua solitudine. [...]

Commenta
 

Ciao Elena, bellissima la statua del Canova e bellissimo il testo di Apuleio. Una volta a Venezia scesi dalla nave su invito di un passeggero che si offrì di farmi da guida, mi portò in giro per la città in alcuni posti caratteristici e tra questi c'era la Basilica S.Maria Gloriosa dei Frari, nella quale lessi una scritta su un monumento che mi colpì molto, non ci potevo credere: era il monumento funebre allo scultore Antonio Canova, all'interno del quale è conservato il cuore dell'artista. Quando ci penso mi viene la pelle d'oca! A parte questo è sempre un piacere ritrovarti qui e leggere i tuoi post, adoro e condivido il tuo lato romantico. Ti saluto e ti auguro un felice anno nuovo, a presto.

 

Che dire di fronte a cotanta grazia, bellezza, sensualità, carnalità? Il silenzio, contemplando, è la risposta.

 

@Mattia la statua del Canova l'ho scelta appositamente perché secondo me è quella che tra le tante fatte nel corso del tempo, rispecchia meglio il testo di Apuleo. Hai ragione @Daniele, davanti ad opere come queste si può restare solo in silenzio ad osservare