101

 

Spyware del governo italiano

Stavo curiosando tra i miei canali Telegram e guardate cosa ho trovato: tomshw.it/smartphone/android-iphone-violati-da-spyware-italiano-allarme-google/ Sono stufo di questo governo. Per come vanno le cose, forse la totale assenza di un governo sarebbe più salutare.

Leggi tutto

 

NedNack sceglie di nuovo le stelle: “23 Anni Star” è il suo nuovo

NedNack sceglie di nuovo le stelle: “23 Anni Star” è il suo nuovo

NedNack, il camaleontico cantautore umbro emblema di rinascita e rivalsa, torna su YouTube con “23 Anni Star”, il suo nuovo lascito di stile e innovazione che parte dalla strada per arrivare al cielo. Esempio e idolo per moltissimi giovani alla ricerca del riscatto personale e professionale dai margini di una società in cui faticano ad identificarsi, l’artista perugino aggiunge nuova linfa al suo percorso musicale, mostrando al mondo come per mirare – e raggiungere – il firmamento illuminato dai propri sogni, occorra ripartire da se stessi, tornando alle origini, alle proprie radici: dall'olimpo della Torre Baglioni, simbolo storico di Torgiano (PG), suo paese natio, NedNack punta di nuovo alle stelle, ma questa volta dalla zona Excelsior, grazie al patrocinio del Comune e al supporto del Sindaco Eridiano Liberti, dell’Assessore al Turismo Elena Falaschi, della Protezione Civile e delle Forze dell’Ordine locali, che hanno reso possibile la realizzazione dell’iconico videoclip di accompagnamento alla release – diretto dall’attento occhio dello staff di I’m Noah Film Production -, bloccando, in via del tutto straordinaria, il centro storico di uno dei borghi più suggestivi d’Italia. E così, la vivace e deliziosa cittadina, gemma medievale del Centro Italia e meta annuale di milioni di turisti provenienti da tutto il mondo, si trasforma in una piccola Las Vegas incorniciata dall’incanto del passato, in una commistione tra innovazione e storia che lascia senza fiato, per avvicinare e unire generazioni, gusti e costumi. Tra le potenti e pittoresche auto da tuning dello Sballow&Vag centinaia di ragazzi e ragazze si sono riversati su Corso Vittorio Emanuele II, centro nevralgico di Torgiano, per sostenere il nuovo progetto di NedNack, che parte dal suo estro trasversale e dalla sua abilità comunicativa, fresca e rivoluzionaria, per fondere i trend musicali alla cultura e allo splendore storico-territoriale delle nostre città, miscelandoli in tutt’uno senza tempo, capace di avvolgere il cuore e sfiorare le corde dell’anima del pubblico di ogni fascia di età. Con l’arguzia e la risolutezza che permeano ogni suo brano, il trapper che da “Vita” ha dato vita ad una rivoluzione generazionale, torna a dar voce alla Gen Z con il giusto di mix di liriche irriverenti e riflessive, delineando uno spaccato fortemente realistico dei nostri giovani, costantemente in bilico tra il bersagliamento sociale e mediatico ed il flusso delle loro coscienze, accompagnandoli, step by step, nella scalata di un successo individuale che non va generalizzato e non dev’essere giudicato e mostrando, a noi adulti, l’importanza del conceder loro fiducia per costruire un domani migliore.

Leggi tutto

 

Echoes Music Academy, Live Event

 Echoes Music Academy, Live Event

Domenica 3 Luglio al Teatro Dell’ Immacolata di Napoli L’accademia musicale Echoes Music Academy di Napoli, leader in formazione musicale finalmente dopo due anni di eventi in live streaming apre le porte ad un esilarante concerto di fine anno. Un anno in cui l’accademia fa letteralmente esplodere il suo brand con un nuovo modello organizzativo e con l’inaugurazione dell’etichetta musicale “Echoes Music the Label” che completa il modello di servizi necessario alla nascita, crescita e pubblicazione dei lavori dei sui Artisti. Una realtà di formazione a 360° che grazie alle collaborazioni e partnership con aziende nazionali sta conquistando un importante posizionamento strategico nel business musicale. Essere un allievo della Echoes Music Academy vuol dire partecipare ad un programma formativo composto da corsi base, corsi complementari e corsi professionali finalizzati, oltre allo sviluppo delle abilità degli artisti, al lancio dei progetti inediti direttamente sul mercato musicale con il supporto sin dal primo step del team docenti dell’Accademia e di tutte le aziende partner. Il concerto di fine anno accademico 2021/22 imprime una vera e propria metamorfosi alla logica di esibizione che passa da una dimostrazione del percorso didattico/tecnico dell’artista ed un concerto basato esclusivamente sullo spettacolo, mediante un insieme di Cover, interpretate dagli artisti in “incubazione” presso l’accademia. Gli allievi di propedeutica musicale presenteranno tre brani corali accompagnati da alcuni alunni più grandi. In questo modo si consente di affrontare la prima esperienza su di un palco importante. “È fondamentale affrontare insieme le ansie e le paure in modo che il palcoscenico diventi un luogo sicuro per i nostri ragazzi.” Diretto dal Direttore Artistico Mark Basile, il concerto avrà luogo al Teatro Dell’Immacolata al Vomero (NA) quartiere ove sono ubicate le sedi dell’accademia, domenica 3 luglio dalle ore 18:00. A presentare lo Show ci sarà la bravissima e preparatissima Giuliana Galasso di Radio CRC. Inizieranno i bambini del Corso Echoes Music Young diretti dai Maestri Benedetta Ferrigno e Mauro D’Ambrosio che si alterneranno in brani singoli e corali, per poi passare ai gruppi di Musica d’insieme diretti e coordinati dal maestro Stefano Di Meglio. I gruppi si esibiranno con classici brani di musica internazionale preparati durante l’ultima fase dell’anno accademico finalmente tutti insieme in presenza, cosa che non accadeva da due lunghi anni per le normative imposte dal Covid. Successivamente ci sarà una pausa dove si consentirà al pubblico interessato alle esibizioni “Premier” di accedere a teatro. Dalle 21 circa partirà il concerto degli Artisti Premier ovvero un’esibizione esclusiva dell’allievo accompagnato dal team docenti, Maestro Rosario Pellegrino (chitarra), Maestro Riccardo Bottone (Batteria), Maestro Stefano Di Meglio (basso) e Maestro Mark Basile (cori e testiere), dove verranno interpretate Cover coinvolgenti che assicureranno uno spettacolo unico all’insegna del divertimento e della buona musica. “L’idea di far suonare tutti i nostri allievi avanzati con i maestri ad accompagnarli durante l’esecuzione dei brani, nasce dall’esigenza didattica di far trovare i ragazzi in una “difficoltà reale” rispetto al mestiere della musica, difficoltà che, una volta superata, li arricchisca, li faccia crescere e li metta in relazione con i reali problemi del palco, grazie all’esperienza di chi frequenta lo stesso da lungo tempo. Una delle esperienze più intense della formula “Premium” risiede proprio nella potenza che il palco riesce ad esercitare su chi vi metta piede, come una livella, al momento della performance stessa, annulla le distanze tra allievo e maestro e mette tutti sullo stesso fiato dell’esperienza musicale”. L’evento verrà interamente ripreso e successivamente inserito in un piano editoriale con uscite delle performances su tutte le piattaforme social dell’Accademia. 

echoesmusicacademy.it/ Teatro Dell’ Immacolata 
Via Francesco Giuseppe Nuvolo , 9 
80129 Napoli

Leggi tutto

 

Tik tok: l'app cinese scala le classifiche dei social più usati al mondo

Tik tok: l'app cinese scala le classifiche dei social più usati al mondo

Intrattenimento, immediatezza, coinvolgimento e autenticità, sono questi gli elementi che caratterizzano Tik Tok , il social cinese amato dai giovanissimi ma non solo. Molto in voga tra i 10 e i 17 anni, il social sta cominciando a fare sempre più proseliti in tutte le fasce della popolazione, con una crescita del 100% annuo. Trend, sfide, duetti, balletti, gag comiche, tutorial e pov (video in prima persona dove si esprimono punti di vista) impegnano gli utenti in brevi video dai 30 ai 60 secondi realizzati con l'obiettivo di divertirsi e di intrattenere. Ma le potenzialità di quest'app sono ancora tutte da scoprire. Ad esempio il suo utilizzo nell'ambito politico è ancora da definire. Ne è un esempio il caso della Colombia dove il popolare tiktoker Rodolfo Hernández per poco non batteva il nuovo presidente Gustavo Petro, che lo ha invece sconfitto nel ballottaggio dello scorso 19 giugno. Un discorso a parte merita il settore dell'informazione. Noi giornalisti ci stiamo chiedendo se è possibile fare informazione con un "tiktok". Molte testate giornalistiche stanno già usando il social. Segnalo per fare degli esempi, Vanity Fair Italia con 88,9 k di follower, Repubblica con 82,9K, Il Sole 24ore 65,9K. Fare informazione in 3 minuti è possibile? La risposta immediata è certamente no, se per informazione intendiamo dare una notizia comprovata dalle fonti in modo esauriente. Il rischio è la generalizzazione, la visione limitata, naturalmente la superficialità. Forse ha influito anche questo nell'annuncio dello scorso marzo di introdurre sulla piattaforma video della durata di 10 minuti, oltre naturalmente alle ragioni di concorrenza, il cui successo però è tutto da verificare. Non è difficile ipotizzare che a breve i grandi editori investiranno in questa app. Perché? I numeri parlano chiaro Titk Tok ha cavalcato in pochissimi anni l'hit parade dei social, oggi è il 6° più usato al mondo (Report 2022 di We Are Social). In Italia sta andando bene anche il settore educativo supportato dall' hastag #tiktokeducational e molto altro si potrà sperimentare tenendo sempre presente che Tik Tok premia i contenuti di valore. Fare " zapping" su Tik Tok, ovvero "swappare" tra un video e l'altro ( scorrere le cosiddette vertical stories dal basso verso l'alto e viceversa) , è diventata un'abitudine molto amata nei momenti di svago e soprattutto nei tempi morti. In questo contesto, la pubblicità funziona poiché l'acquisto diventa di natura emozionale, ci coglie nei nostri momenti liberi, senza tralasciare che l'algoritmo conosce a perfezione i gusti degli utenti. Per quanto riguarda la produzione di contenuti, anche se è divertente fare un tiktok non è affatto semplice. L'app aiuta con i suoi filtri, con i suggerimenti ma spesso per postare contenuti di qualità e altamente creativi bisogna ricorrere all'uso di app di video-editing. Dopo aver editato il video, inserito l'audio, il filtro giusto non dimenticare gli hastag, ne bastano pochi al massimo quattro. Quelli più usati? A livello mondiale come riporta We are social, al primo posto #Fyp, a seguire #Vira,#Tiktok , #duet, #trending; #funny; #comedy; #humor; #love; #stitch. Infine una rapida carrellata sugli accounts più popolari: al primo posto a livello mondiale Charli D'Amelio con 142,400,000 followers, a seguire Khabylame, Bellapoarch, Addisonre, Zachking, Wilsmith,Tiktok, kimberryloanza, Dixiedamelio, Cznburak. Nata nel maggio 2004 a Norwalk, in Connecticut, Charli è la tiktoker più seguita al mondo, dopo essersi iscritta al social nel 2019. Difficile capire qual è il segreto del suo successo, in poco più di un anno di pubblicazioni, è riuscita firmare collaborazioni e contratti che le hanno permesso di guadagnare circa 4 milioni di dollari netti. Qualcuno vede nella brevità dei messaggi video un frutto dei tempi moderni, altri potrebbero addirittura scorgervi le cause, se non gli effetti ,del progressivo analfabetismo funzionale della popolazione, eppure nei tempi passati, nel XVII secolo, quando ancora non esisteva internet, in Giappone fiorì un genere letterario basato proprio sulla semplicità e sincerità dei suoi versi e caratterizzato da intensa e creativa composizione. Forse il paragone con gli haiku è azzardato, ma ogni epoca ha la sua espressione, non capire i propri tempi e non saper sfruttare le sue occasioni finisce per lasciare solo l'amaro in bocca. Angela Francesca D'Atri Nella foto la tiktoker statunitense Charli D'Amelio

Leggi tutto

 

Siglata la partnership tra le startup Alfonsino e Justmary per la consegna di cannabis a domicilio

Siglata la partnership tra le startup Alfonsino e Justmary per la consegna di cannabis a domicilio

Si sono incontrati per la prima volta nella tarda primavera 2022 e da Salerno sono pronti a portare il delivery di cannabis in oltre 50 città italiane. Siglata la patnership tra Alfonsino e Justmary. La prima startup rappresenta un modello di delivery di successo per le piccole e medie località italiane, la seconda in pochi anni si è imposta come il più efficiente strumento online per ordinare e ricevere rapidamente e in sicurezza al proprio domicilio cannabis legale e derivati CBD. Dopo le aperture a Milano, Firenze, Bologna, Catania, Torino, Monza, Roma e Napoli dove Justmary consegna ormai da mesi prodotti a base di cannabis legale in forma del tutto anonima da oggi, grazie ad Alfonsino, la consegna sarà garantita anche a Salerno e in altre 50 città italiane. “Siamo entusiasti di cominciare questa collaborazione con Alfonsino – dichiara Matteo Moretti CEO e founder di Justmary – da sempre i nostri sforzi sono concentrati nella selezione di prodotti di alta qualità e nella ricerca di partner con i quali si possa offrire ai nostri clienti l’opportunità di ricevere i prodotti Justmary il giorno stesso dell’ordine: la formula di Quick Delivery si è rivelata vincente e particolarmente apprezzata dai nostri consumatori nelle grandi città, ora ci aspetta la meravigliosa provincia italiana. Puntiamo a raggiungere oltre 50 città italiane.” Grazie ad Alfonsino, Justmary a Salerno arriverà direttamente a domicilio in pochi minuti, prenotando in modo rapido ed immediato avendo anche la possibilità di tracciare in tempo reale il rider che porterà l’ordine e potendo godere di un’assistenza dedicata post consegna. Il piano di sviluppo di Justmary in Italia è ambizioso e cavalca il momento favorevole delle consegne a domicilio. Poter contare su Alfonsino, il quick delivery per eccellenza dei piccoli comuni italiani, costituirà un ulteriore acceleratore per il modello di business vincente. Per sostenere la crescita e finanziare lo sviluppo rapidamente Justmary, ha lanciato da pochi giorni un'operazione di equity crowdfunding sul portale mamacrowd.com, finalizzata a raccogliere un massimo di 2 milioni di euro. mamacrowd.com/it/project/justmary ---------- JustMary.fun è un'azienda con sede a Milano che offre un servizio di consegna di prodotti a base di marijuana light completamente anonimo. Tutti i prodotti offerti dall'azienda vengono consegnati da fattorini "in borghese" per proteggere la privacy dei clienti, e arrivano a casa nell'arco di 60 minuti. Soprannominata la 'Just-Eat della cannabis', l’azienda è nata nel 2018. Grazie ad un vero e proprio boom degli ordini registrato in concomitanza con la pandemia del Covid-19 e relativi lockdown e restrizioni si è espansa da Milano a Firenze, Catania, Torino, Monza, Roma e Napoli. Nelle ultime settimane il servizio di consegna ha anche fatto il suo debutto a Bologna, e ha avviato la propria attività anche in Francia, con un servizio di delivery attivo a Parigi. JustMary ha chiuso il 2021 con più di un milione di euro di ricavi e un totale di 25mila clienti registrati e attivi sulla piattaforma. Con le nuove aperture nazionali e internazionali si punta a oltrepassare i 3 milioni di fatturato guardando ad altre città per accelerare ulteriormente la crescita. Justmary, per abbattere la Co2 prodotta dalle consegne è partner di Treedom, l’unica piattaforma web al mondo che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online. Alfonsino dal 2016 è il servizio di delivery numero uno in Italia nei piccoli comuni. Dalla consegna di cibo a quella dei fiori, farmaci, alimentari e molto altro, consente a più di 350.000 clienti in più di 300 comuni italiani un servizio di delivery-on-demand di ultima generazione. justmary.fun alfonsino.delivery

Leggi tutto

 

Goboservice ed i Beatles protagonisti del progetto "Lovere, il borgo della luce"

Al termine di un lavoro di mesi e che ha impegnato i diversi team di Goboservice nella ideazione e nello sviluppo di ogni aspetto del progetto, da quello grafico e concettuale sino ad un mapping particolarmente impegnativo vista la peculiare architettura del borgo, per giungere infine alla configurazione ed installazione dei proiettori stessi con la collaborazione dei propri partner territoriali, il 25 Giugno è stata inaugurata la sessione estiva 2022 del progetto “Lovere, il Borgo della luce”. Quasi 10.000 mq di immagini, ispirate ai capolavori dedicati ai Beatles dal maestro Marco Lodola suddivise in quattro location, con oltre 30 proiettori LED Divum 50K di ultima generazione per celebrare i “Fab Four”. Insieme ai gobo in alta definizione di Goboservice le proiezioni coloreranno le serate delle decine di migliaia di visitatori che si alterneranno in questa affascinante località sul Lago di Iseo sino al 16 Ottobre, data della chiusura della sessione estiva del “Borgo della Luce”, in attesa di quella invernale. Goboservice da oltre vent’anni produce per i mercati di tutto il mondo gobo personalizzati e proiettori a basso consumo ed alta definizione che illuminano edifici, strade e aziende in tutto il mondo. Prodotti al 100% Made in Italy e certificati nei miglior laboratori autorizzati. Goboservice è l’unico produttore di questo segmento di mercato in grado di seguire ogni fase del progetto, dalla ideazione grafica alla progettazione e preventivazione sino alla consegna, fornendo anche una esperta consulenza sulle dinamiche di installazione tramite dei partner regionali. Il prodotto utilizzato a Lovere è il Divum 50K potente proiettore LED da esterno (600W) che grazie allo zoom fotografico 8°- 52° garantisce massima creatività, dinamismo e flessibilità con una riproduzione brillante e precisa di disegni grafici, loghi e animazioni. goboservice.com

Leggi tutto

 

MALATTIE RARE, FARMACI ORFANI E RARE-X

MALATTIE RARE, FARMACI ORFANI E RARE-X

L’aver prospettato aiuti ed incentivi per lo sviluppo di nuovi farmaci indispensabili per la cura di patologie rare ha consentito di raggiungere nuove frontiere in ambito terapeutico anche se a volte ho il sospetto che questi incentivi assomiglino sempre di più alla classica carota. Quante volte infatti abbiamo letto o ascoltato che i prezzi di questi farmaci stanno diventando sempre meno sostenibili per i sistemi sanitari che devono garantire a tutti equamente l’accesso a cure efficaci? Questa osservazione reggerebbe nella misura in cui il servizio sanitario si trasformasse in sistema sanitario - la differenza dovrebbe essere evidente ma googolando la si trova facilmente - e si conferisse al sistema in quanto pubblico, un valore sociale. Tradotto, mi riferisco all’Italia, regolamentata per quanto riguarda il “diritto alla salute” da un servizio sanitario, non già da un sistema sanitario, ossia da un modello sanitario in cui lo Stato si occupa (integralmente o in parte) di gestire e regolamentare gli aspetti della sanità. E qui, purtroppo casca l’asino, dal momento che il nostro diritto alla salute esiste in funzione di un budget che è stabilito per soddisfarlo finito il quale, finito il diritto. C’è qualcuno che non è d’accodo? Sul serio? Ok che la memoria può essere molto molto corta, ma dovremmo aver imparato molto bene che cosa sia accaduto al Nostro budget negli ultimi 30 anni!!! Bene, fatta questa debita premessa....... Il Post nella versione integrale può essere letto ai seguenti link: ilgeneegoista.blogspot.com/2022/06/malattie-rare-farmaci-orfani-e-rare-x.html facebook.com/permalink.php?story_fbid=pfbid04bZaFVvUDpdjMkZLi5nDQhz9ce3CRXhKiMDY2ZrzSnqXWDbHKdNoxuBsDCUNk9NPl&id=108135868541738

Leggi tutto

 

Savma

Savma

È in uscito su tutti i digital stores “Questo sono io”, il nuovo singolo di Savma. Savma è un cantante/cantautore siciliano, nato a Palermo ma romano d’adozione in quanto si trasferì nella capitale da giovanissimo. La grande città ha dato al giovane cantante la possibilità di poter studiare e collaborare con grandi professionisti e artisti che lo hanno aiutato a crescere nel suo percorso artistico, costruendo un bagaglio tecnico e culturale davvero invidiabile. Tolti un anno sabbatico nel 2018 e il periodo pandemico del 2020, Savma è stato sempre attivissimo sulla scena pubblicando musica, partecipando a programmi tv e ad importanti contest quali il “Cantagiro”, “Roma music festival” (semifinalista) e il “palco d’autore” (finalista). Una, se non LA chiave di volta dell’artista, è stato il contest “Fuoriclasse Talent”, dove Savma conosce Ivano Trau, conoscenza che lo porta a firmare con Rossodisera Records. È proprio per Rossodisera Records che esce “Questo sono io” brano che viene descritto dall’artista stesso come “la sintesi della nostra vita, di quello che eravamo, con le nostre incertezze delusioni, sconfitte, ma anche con la forza di non arrendersi mai”, quindi si percepisce subito una sorta di “motto” o di “statement” chiaro e deciso, in cui l’artista vuole fermamente dare un messaggio positivo e forte. Il brano è un pezzo pop con una bella carica che tende anche al rock nel ritornello, con una melodia trascinante esaltata dalla voce e dalle doti di Savma che mescola benissimo le sue influenze dalle tinte soul e blues. L’arrangiamento e la produzione lo rendono sicuramente radio friendly, una canzone da tenere in playlist. “Questo sono io” è un singolo che sicuramente porterà grosse soddisfazioni a Savma e che non ci stancheremo di sentire tanto facilmente.

Leggi tutto

 

BAGAGLIO

In estate si sente nell’aria il profumo delle vacanze, delle partenze e la bega di dover fare comunque le valigie. Tutti si trovano d’accordo nel portare molte cose con sé. Nessuno fa nulla per ridurre il quantitativo di oggetti e indumenti da portare. Stoltamente sono soprattutto le donne a portare più cose dietro con conseguenze anche funeste. Le donne tutte in famiglia si addossano il compito increscioso di fare le valigie. Preferiscono farle da sole e riempiono le valigie fino all’inverosimile, e poi portano dietro molte valigie anche per pochi giorni. Tutte le donne, specie giovani, commettono le stesse sciocchezze portando dietro molti abiti che poi non riusciranno ad indossare tutti perché manca il tempo e l’occasione. Poche sono le donne che si stancano e urtano nel fare le valigie, anzi con malizia provano gioia e rifioriscono come per un invito a nozze. Per andare al mare inducono le figlie a portarsi dietro numerosi abiti da sera e costumi da bagno che servono solo per fare invidia alla eventuale vicina di ombrellone che magari è totalmente indifferente perché pensa che ci sia altro di importante nella vita. Molte donne con un contegno all’apparenza cortese in viaggio, specie se sono gruppi organizzati, ostentano e sfoggiano abiti, gioielli, scarpe, borse di tutti i tipi. Le donne vogliono essere ammirate, raggiungere la stima degli altri e per farlo ricorrono ad accessori, profumi di ogni marca e tipo. Le valigie delle donne sono sempre voluminose in ogni soggiorno o viaggio. Anche le valigie degli uomini di affari risultano pesanti. Bisogna stare in guardia perché anche gli uomini sono vanitosi. Le donne si influenzano a vicenda e fanno a gara per gli abiti e per altro. Alcune donne in viaggio diventano superbe e perfide. Nelle valigie si trovano gli oggetti più insignificanti, nelle valigie sono racchiusi persino portafortuna, oggetti inutili. Di solito le agenzie di viaggio e le ditte di trasporto si lamentano del numero spropositato di valigie per ogni cliente specie donne. E’ difficile lottare contro la pretesa di alcune donne di essere sempre impeccabili e quindi si portano dietro trucchi, fiocchi, ecc. L’elenco degli oggetti diventa interminabile. Le donne in viaggio vogliono dominare, apparire perfette, sentire il peso degli occhi su di se di altre donne invidiose. Le donne sono capaci di spendere una fortuna in oggetti e souvenir da riportare e nel viaggio di ritorno hanno bagagli più grandi della partenza dato che hanno fatto delle spese. Ci sono persone che hanno fatto il cammino di Compostela portandosi dietro molti pacchi che alla fine hanno dovuto lasciare nei punti di posta seminati lungo la strada. Il viaggio con molti bagagli diventa faticoso, orribile, snervante. Dovremo scegliere le cose da portare più attentamente e puntare all’essenziale. Invece le donne si avviliscono durante il viaggio perché hanno dimenticato un anello, un costume simile a quello dell’amica e sono dispiaciute di non poterlo sfoggiare. Si sentono tristi perché hanno lasciato monili e unguenti, scialli e trine. Chi capisce porta con sé poco, tanto i giorni di vacanza non sono molti e corrono via veloci. Purtroppo amiamo portare dietro molti bagagli, anche la nostra anima spesso non è leggera, è gravata dal peso di rancori, nostalgie, odi, ripicche. Dovremo imparare ad essere più leggeri in tutti i sensi, e invece le nostre valigie traboccano come i nostri armadi. Non ci accontentiamo vogliamo avere sempre di più e puntiamo a valigie di lusso, di pelle, eleganti. Vogliamo apparire non essere e questo è il difetto più grande.

Leggi tutto

 

Perché alcuni uomini preferiscono le donne mature

Un giovane ventenne che esce con una donna di quaranta o cinquant'anni non è più un evento raro. La coppia formata da un uomo e una donna matura non è l'unico modello che si trova nella società di oggi. Perché gli uomini cercano sempre più spesso una partner più matura? Ecco le spiegazioni! Caratteristiche ricercate dagli uomini: una donna calma e sicura di sé Le donne mature sono effettivamente attraenti per gli uomini. Tuttavia, una volta superati i trenta e i quarant'anni, a volte si verifica l'effetto opposto e gli uomini si rivolgono invece a donne giovani che portano loro freschezza e innocenza. Per esempio, vediamo spesso celebrità, come Vincent Cassel, che dopo aver trascorso anni con una donna della loro età, iniziano una relazione con una ragazza più giovane, anche molto giovane... Tuttavia, con una ragazza appena entrata nell'adolescenza, l'uomo può subire un fastidio ingiustificato da parte della sua compagna. In effetti, le giovani donne hanno ancora difficoltà a canalizzare le proprie emozioni. Le donne mature, invece, con l'età imparano a mantenere la calma e le discussioni si verificano raramente. A quarant'anni le donne diventano più rilassate, soprattutto per quanto riguarda il loro aspetto fisico: mentre le giovani tra i 18 e i 25 anni si concentrano sul loro aspetto, una donna di 40 anni e oltre è già riuscita ad accettare il proprio corpo. Questo le dà fiducia in se stessa e spesso è ciò che le piace. Molte esperienze nel corso degli anni Una volta raggiunta l'età matura, le donne hanno acquisito esperienza in tutti i settori. Dal punto di vista professionale, hanno raggiunto traguardi che li rendono più capaci di gestire la vita di coppia. In amore e nel sesso, le donne mature hanno avuto diverse relazioni con esperienze accumulate e quindi, invecchiando, sono più consapevoli delle aspettative degli uomini e anche delle proprie. Potete quindi aspettarvi gesti che suscitino i vostri desideri senza chiedere nulla. Se volete mettere su famiglia, con una donna più matura non dovrete aspettare molto, perché non teme necessariamente la deformazione del suo corpo durante la gravidanza, come farebbe una donna giovane. La fantasia di una relazione con una donna sposata Mentre alcuni uomini preferiscono le donne mature, come quelle che puoi trovare su maturehot.it, altri fantasticano di conquistare una donna sposata: bella, matura e soprattutto esperta sotto tutti i punti di vista, oltre all'idea del proibito e del segreto, ma va notato che rompere una coppia felice non va d'accordo con le regole della morale. Come sottolinea il sito specializzato Extraconjugales.com, l'incontro con una donna sposata è misterioso e persino eccitante perché queste donne sanno cosa cercano su questo tipo di sito. Basta essere attraenti, divertenti e galanti per ottenere punti.

Leggi tutto

Il pulsante spazzatura elimina i contenuti di questo autore dalla tua 101, per sempre!